Quantcast

La stagione della Navigazione lago Maggiore registra livelli da “pre pandemia”

Durante l'estate hanno utilizzato i traghetti due milioni di passeggeri e oltre 200.000 di veicoli. Dal 3 ottobre entra in vigore l'orario invernale con l'aggiunta di tratte sulle linee di Angera e Luino

Viaggio in traghetto Coronavirus

Circa due milioni di passeggeri e oltre 200.000 di veicoli: sono questi i numeri, aggiornati allo scorso 31 agosto e riferiti alla stagione turistica 2022 della Navigazione Lago Maggiore, illustrati questa mattina durante la conferenza tenutasi a bordo della motonave Zeda. Dati in linea con l’analogo periodo della stagione 2019 e che confermano l’incidenza della percentuale del traffico pendolare al 33%. 

Presente a bordo l’On.le Morelli, Vice Ministro delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili del dicastero cui la Navigazione Laghi fa capo, che è intervenuto confermando l’impegno e la determinazione del Governo a sostenere e supportare il dialogo tra Navigazione Laghi ed i rappresentanti delle realtà locali. “La nomina del nuovo Gestore Governativo Donato Liguori da parte del Ministro Giovannini – ha commentato il Vice Ministro – vuole rappresentare un segnale concreto attraverso il quale il Governo ha dato avvio a una nuova fase in cui dare contezza al territorio della presenza di un interlocutore con il quale avviare sinergie e confronti finalizzati al miglioramento della mobilità e la fruibilità del servizio per i nostri concittadini ed i numerosi turisti che trascorrono le proprie vacanze sul lago” .

“Per propria natura istituzionale – ha proseguito Donato Liguori Gestore Governativo dell’Ente – Navigazione Laghi ha come obiettivo quello di effettuare un servizio di trasporto pubblico di linea che possa soddisfare le esigenze di mobilità dei propri utenti. Vogliamo offrire un trasporto efficiente e confortevole ma che sia altresì sostenibile sia da un punto di vista economico sia da un punto di vista sociale ovvero che risponda da un lato alle esigenze reali dei cittadini, migliorando il altresì il comfort di bordo e l’accesso al servizio con una politica tariffaria ad hoc, e dall’altro riduca le emissioni in atmosfera, con il progressivo utilizzo di motori e soluzioni tecnologiche di minor impatto ambientale.  Per questo abbiamo sottoposto al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili un ambizioso piano di investimenti di centinaia di milioni di Euro, da attuare sui tre laghi per l’efficientamento della flotta e delle infrastrutture.”  

Sul lago Maggiore, soltanto nei primi 8 mesi del corrente anno, le prime due navi ibride introdotte in servizio, la M/n Topazio e San Cristoforo, rientrata dopo un importante intervento di refitting, hanno consentito un risparmio di 100.000 lt di carburante. Un ulteriore dato illustrato, sono le 190.000 tonnellate di CO2 che non sono state immesse in atmosfera dalla sola S. Cristoforo in servizio traghetto tra Intra e Laveno. 

Il Direttore di Esercizio Riccardo Russo ha riferito come, dopo le difficoltà della scorsa primavera, dovute altresì ad una programmazione del servizio calibrata tenendo in considerazione le assenze del personale per il mancato possesso del green pass, all’epoca necessario per accedere alle attività lavorative, i mesi estivi si sono rivelati di elevato traffico passeggeri, segnale di una significativa ripresa del settore. 

Dal 13 giugno infatti, grazie anche al sostegno del Vice Ministro On.le Morelli, che ha favorito l’istituzione di un tavolo coordinato dal Prefetto di Verbania interessando le Province dei territori nei quali opera la Navigazione Lago Maggiore, e con il contributo delle Organizzazioni sindacali aziendali, il servizio è stato riprogrammato con 78 corse tra Intra e Laveno dalle 5 del mattino fino alla mezzanotte ed una intensificazione della frequenza negli orari di punta, utili a studenti e pendolari. 

Dal prossimo 3 ottobre, con il termine dell’attuale programmazione di esercizio, l’orario del servizio traghetto risulta confermato, esattamente come quello in vigore, per tutta la prossima stagione invernale e si aggiungerà ai collegamenti battello Arona-Angera, Luino-Cannero-Cannobio e Stresa-Isole-Intra, questi ultimi ulteriormente intensificati nella frequenza del fine settimana fino agli inizi di novembre, e ciò in concomitanza con l’apertura delle strutture Borromee, segnale di come Navigazione Lago Maggiore sia vicina al territorio e intenda, anche per il prossimo futuro, consolidare ulteriormente la collaborazione con le realtà locali al fine di contribuire ad incremento dell’attrattività turistica territoriale. 

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 17 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore