Quantcast

Accettata la candidatura della “Terra dei due Laghi” a Comunità europea dello sport

Nel mese di giugno è atteso l'arrivo dei commisari di Aces Europe: una tappa fondamentale per sapere se i comuni dei Laghi di Comabbio e di Monate saranno selezionati o meno

Cadrezzate - Lago di Monate - Vittorio Bolis

La candidatura della “Terra dei due Laghi” a Comunità europea dello sport per il 2024 è stata accettata e nel mese di giugno i commissari di Aces Europe delegazione Italia arriveranno nei comuni di Cadrezzate con Osmate, Comabbio, Mercallo, Ternate, Travedona Monate e Varano Borghi. Si tratta di una tappa fondamentale per la valutazione del territorio e stabilire se la “Terra dei due Laghi” riuscirà o meno a essere selezionata come Comunità europea dello sport.

La visita dei commissari (il programma è ancora in fase di organizzazione) permetterà ai membri della commissione di verificare la realtà territoriale, ma soprattutto di viverla, frequentando le strutture e gli ambienti naturali vocati alla pratica sportiva a tutti i livelli. I commissari potranno, inoltre, partecipare direttamente alle attività in tutti i comuni dei Laghi di Comabbio e di Monate.

«Il dossier presentato per la candidatura – affermano gli amministratori dei Comuni della “Terra dei due Laghi” – descrive chi siamo e cosa facciamo, ma la nostra sfida è cosa saremo e cosa faremo da qui in avanti, per proporre lo sport come “stile di vita” basato sulla sinergia dell’uomo e della natura. Lo abbiamo detto e non ci stanchiamo di ripeterlo: l’acqua, la natura e l’uomo sono elementi concatenati, fondamentali per migliorare la qualità di vita di tutti, nonché una grande opportunità di promozione culturale ed economica dell’intero territorio, costellato da numerose bellezze naturali, spazi naturalmente vocati allo svolgimento della pratica sportiva».

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 31 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore