Quantcast

Besozzo si divide dopo l’intervento del vigile con la pistola

Il sindaco ha confermato l'intenzione di incontrare i famigliari dei ragazzi che hanno partecipato al moto raduno nell'area industriale

besozzo

«Sono pronto ad incontrare i genitori, ascoltare la loro versione di quanto è successo e avere un confronto con loro». Il sindaco di Besozzo Riccardo Del Torchio torna sui fatti di domenica pomeriggio, quando una pattuglia è intervenuta nella zona industriale, in via Leonardo Da Vinci, dopo la segnalazione di alcuni cittadini.

Un gruppo di ragazzi, per lo più giovanissimi, si è trovato in quell’area con dei motorini, infastidendo gli abitanti della zona. Quando sono arrivati i due agenti della Polizia Locale hanno cercato di disperderli: «Ma alla richiesta dell’agente di allontanarsi e di fermare i motorini sono andati avanti. A quel punto l’agente si è sentito in pericolo e ha estratto la pistola, senza inserire il colpo in canna», commenta il sindaco Riccardo Del Torchio, riportando quando scritto nella relazione che i due agenti della Locale hanno presentato al comandante. E aggiunge: «Quella dell’agente è sicuramente una reazione eccessiva, ma è durata pochi secondi. Solo una volta intervenuto il secondo agente la folla si è dispersa».

Del Torchio spiega che già in passato erano già arrivate segnalazione da parte di cittadini infastiditi dalla presenza dei motorini in quell’area: «Non è tollerabile che si trovino gruppi di così tanti ragazzini con i motorini e usino quel tratto di strada per fare avanti e indietro, come fosse una pista per le gare».

Alcuni dei genitori dei ragazzi coinvolti nei fatti hanno chiesto un incontro con il sindaco per chiarire quanto accaduto: «Come detto sono disponibile ad incontrarli e ascoltarsi, anche per avere un confronto diretto con loro. Da parte dei ragazzi è stata sicuramente una bravata, ma non è certo tollerabile», conclude Del Torchio. Intanto, sulle pagine Facebook del paese, i cittadini si dividono tra coloro che esprimono solidarietà per il vigile intervenuto sul posto e chi ritiene il suo gesto eccessivo.

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 17 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore