Quantcast

Energia, digitale ed economia circolare: oltre un milione di euro a sostegno delle imrpese

Quattro bandi di Camera di Commercio a supporto delle imprese varesine. Tra gli ambiti di intervento anche il sostegno ai costi per l'energia

Generica 2020

In un contesto economico dove i costi dell’energia sono un pesante fattore di criticità per le imprese, Camera di Commercio mette in gioco le sue risorse a favore delle aziende varesine.

Nell’ambito dell’accordo con Regione e sistema camerale lombardo, è stato approvato un bando per le imprese dei settori commercio e servizi che offre loro l’opportunità di effettuare investimenti per l’efficienza energetica, con contributi a fondo perduto che coprono il 50% del costo dell’intervento, fino a un massimo di 30mila euro.

Un’analoga misura sarà presto messa a punto a favore delle imprese dell’ospitalità.

Gli interventi ammessi al contributo, dell’ammontare minimo di 4mila euro, riguardano ambiti che vanno dagli impianti fotovoltaici per l’autoproduzione di energia elettrica all’acquisto di caldaie ad alta efficienza, macchinari e attrezzature in sostituzione di quelli esistenti, sistemi domotici per il risparmio ma anche i collettori solari termici.

«La risposta concreta che diamo alle imprese sul tema dei costi energetici, oggi più che mai decisivo per la loro competitività, dimostra ancora una volta quanto Camera di Commercia sia reattiva e capace di rispondere ai bisogni del nostro sistema economico – spiega il presidente, Fabio Lunghi –. Questo è uno dei bandi che abbiamo con prontezza messo in campo: nel loro complesso, stiamo parlando di risorse per ben 1 milione e 200mila euro che il nostro ente mette a disposizione delle imprese varesine come contributi sui temi più rilevanti e sui quali si gioca la resilienza dell’economia territoriale».

Ecco allora che il secondo bando tocca il tema del credito, con misure che favoriscono la liquidità delle micro, piccole e medie imprese: anche qui sono previsti contributi a fondo perduto per l’abbattimento dei tassi su finanziamenti, oltre che per la liquidità stessa, anche per gli investimenti.

Un altro modo concreto per aiutale le nostre aziende a superare una fase di difficoltà legata al rincaro del costo dell’energia. Un terzo bando riguarda il sostegno – sempre per micro, piccole e medie imprese – in materia di innovazione delle filiere di economia circolare. In questo caso, per un investimento minimo di 40mila euro, le proposte selezionate potranno ricevere fino a 120mila euro, con un massimo del 40% dei costi ammissibili. Un altro tema decisivo per la competitività aziendale è quello dell’innovazione digitale: qui, sono tre i bandi previsti, frutto della sinergia tra Regione e Camere di Commercio lombarde. Con i primi due si sostengono progetti di adozione di tecnologie 4.0 attraverso la messa a disposizione di voucher per l’acquisto di servizi di consulenza e formazione, realizzati da fornitori qualificati, oltre che di attrezzature e programmi informatici funzionali al progetto.

L’ultimo bando offre, invece, alle micro, piccole e medie imprese la possibilità di sviluppare e consolidare la propria posizione sui mercati internazionali tramite l’impiego di un digital export manager e l’utilizzo degli strumenti propri dell’e-commerce.

Tutti gli approfondimenti, con le date di apertura dei singoli bandi e le indicazioni su come presentare domanda, sono disponibili sul sito di Camera di Commercio Varese www.va.camcom.it

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 06 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore