Quantcast

Imbrattato il leone scolpito della statua ai Caduti di Graglio

Rabbia dell’amministrazione che risponde: “Lo restaureremo di nuovo”

maccagno generica

Da poco restaurato, ora dovrà nuovamente passare per le mani di esperti d’arte per la sua risistemazione: è il leone del movimento ai Caduti di Graglio, frazione montana di Maccagno con Pino e Veddasca.

«Siamo un po’ arrabbiati per le condizioni in cui abbiamo trovato il leone che appena pochissimi anni fa avevamo posizionato ai piedi del Monumento ai Caduti di Graglio», scrive il sindaco Fabio Passera sui social.

«Dopo un minuzioso restauro, avevamo tolto quella preziosa immagine del re delle foresta posizionata ai bordi dell’area, quasi abbandonato. Quel leone che era la figura centrale del vecchio Monumento opera di Giuseppe “Pep Carà” Rocchinotti e che per noi rappresentava la voglia di rivincita della Veddasca. Ma anche l’immagine di profondo rispetto per i nostri soldati che non sono mai tornati dal fronte, da tutti i fronti».

Di oggi la notizia del vandalismo: «Una mano ignota, si è divertita a rovinare in maniera importante quella statua, come si vede dalla foto. Da parte nostra, è arrivata l’unica risposta possibile. Abbiamo già dato mandato al restauratore di intervenire nuovamente e riconsegnarci in tutta la sua dignità e bellezza quell’imponente immagine».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore