Quantcast

Sicurezza per la montagna e pulizia del paese tra le priorità di Cittiglio

Nella serata di giovedì 18 novembre si è tenuto il consiglio comunale dove sono state ribadite le linee programmatiche del quinquennio. Magnani: "Desidero che gli abitanti possano vivere in sicurezza"

Territorio, politiche sociali, ambiente, sicurezza. Durante il secondo consiglio comunale di Cittiglio, guidato dal sindaco Rossella Magnani, i punti all’ordine del giorno sono stati diversi. Dopo le annunciate dimissioni di Giuseppe Galliani dal ruolo di consigliere di minoranza, il consiglio comunale è proseguito, tra le altre cose, con la presentazione delle linee programmatiche per il prossimo quinquennio.

Il sindaco Magnani spiega: «Lavoreremo su diversi fronti. Tra i principali c’è sicuramente quello della messa in sicurezza della montagna che richiede particolare attenzione e risorse. Una decina di giorni fa abbiamo incontrato i dirigenti della Protezione Civile di Regione Lombardia, siamo stati con loro in  zona Mulini, dove è necessario intervenire in modo più tempestivo, e in zona del Ghetto. Qui sono già stati fatti  dei lavori, valutati dagli esperti in modo positivo, ma sarà necessario farne di nuovi, anche perché ci sono delle abitazioni». Continua: «Abbiamo chiesto alla Società Idrogea di avere uno studio completo sulla situazione di tutta la montagna. Inoltre, verrà realizzato un tavolo tecnico con i vertici di Regione Lombardia che possono occuparsi del territorio con Provincia di Varese, Comunità Montana e con i nostri tecnici». E conclude: «Desidero che gli abitanti possano vivere in sicurezza».

Rispetto ad alcuni dei tanti progetti in programma per i prossimi cinque anni di amministrazione, spiega: «La sicurezza e la pulizia del paese restano obiettivi a cui teniamo molto. Al momento non ci sono molte risorse, ma abbiamo già fatto vedere la nostra presenza sul territorio. Metteremo dei cartelli per evitare che i cittadini lascino le deiezioni dei cani per strada e staremo anche molto attenti all’abbandono dei rifiuti». Attenzione poi al mondo dei giovani: «A breve partirà un progetto di educativa di strada con la cooperativa Eureka che interverrà con i suoi educatori nei luoghi aggregativi». Altro tema è quello delle scuole con le quali l’amministrazione ha già preso contatti ed è nata una giornata ecologica, prevista per il 18 dicembre. «Ci piacerebbe che Cittiglio in futuro abbia un polo sportivo. Intanto, vogliamo integrare le occasioni di sport per giovani e anziani».

di adelia.brigo@varesenews.it
Pubblicato il 19 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore