Quantcast

“Benvenuti a Orano”: i ragazzi dell’istituto Dalla Chiesa al Salone del libro di Torino

Orano è la città dove è ambientato il romanzo La peste di Albert Camus: un libro proposto a migliaia di ragazzi in un progetto di lettura collettiva durante i mesi di pandemia

Sesto Calende varie

Una lettura collettiva durata mesi, un sito dedicato, la partecipazione ad un progetto nazionale: giovedì 14 ottobre, la 5BL del Liceo Scientifico Dalla Chiesa di Sesto Calende è stata citata per prima, tra oltre 6000 lettori partecipanti, come protagonista del progetto Un libro tante scuole, al Salone del Libro di Torino.

La classe sestese ha partecipato fin dall’anno scorso al progetto di lettura del romanzo La peste di Albert Camus: hanno ricevuto le copie del libro e insieme hanno letto, sezionato, smontato, analizzato, recensito e commentato il romanzo, in cui la malattia che devasta una città è insieme minaccia reale e un racconto simbolico, metafora di altro.

«Il romanzo di Camus, così ricco di humanitas, ci ha tenuto compagnia durante i lunghi mesi di DAD e di DDI, didattica a distanza durante il lockdown e didattica integrata quando eravamo un po’ in presenza e un po’ a distanza, come nella foto che compare sulla homepage» spiega la professoressa Rita Gaviraghi.

«Non abbiamo mai smesso di tenere viva la nostra comunità di lettori in un’attività di vera ‘educazione civica’,  che è andata ben al di là della letteratura, della storia e delle singole materie scolastiche, trasformandosi in una riflessione su temi  e valori altissimi: la vita, la morte, il tempo, la solidarietà, la cura, la malattia, la speranza, l’amicizia.

Dal progetto è nato un sito (qui) che si intitola simbolicamente Benvenuti ad Orano, dal nome della città algerina (ma ai tempi del romanzo francese) in cui è ambientato il romanzo di Camus.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore