Quantcast

Agli arresti domiciliari guida la moto senza patente e ritorna in carcere

Intercettato dai carabinieri di Luino si è preso una multa di oltre 5mila euro ed è stato riportato in cella

carabinieri luino generica pattuglia

I carabinieri di Luino hanno fermato un 35enne che nonostante fosse agli arresti domiciliari guidava una moto senza patente, precedentemente revocata. L’uomo che stava scontando a casa una condanna per furto, è incappato in uno dei controlli delle forze dell’ordine, che lo hanno sorpreso mentre girava in moto sulla statale 394.

Fermato e controllato, è risultato senza patente di guida e senza la copertura assicurativa obbligatoria. La moto è stata sequestrata e gli sono state elevate contravvenzioni per un importo di oltre 5mila euro.

Con la segnalazione al magistrato di sorveglianza per essere stato trovato fuori dalla sua abitazione e per essersi messo alla guida in quelle condizioni, il giudice ha disposto nuovamente l’arresto ed è stato così ricondotto alla casa circondariale “Miogni” di Varese per proseguire la pena in carcere.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore