Quantcast

Ai nastri di partenza il servizio bagnini per l’anno 2021 sul Lago Maggiore

Il servizio attivato su impulso dell'Autorità di bacino. Passera: “La sicurezza dei bagnanti deve essere sempre al primo posto. Massima attenzione prima di immergersi in acqua“

bagnino apertura

L’Autorità di bacino lacuale dei laghi Maggiore, Comabbio e Varese, al fine di favorire un migliore e più sicuro utilizzo delle spiagge pubbliche del lago Maggiore maggiormente frequentate, dall’anno 2012 ha attivato il servizio di assistenza ai bagnanti, comunemente denominato “Servizio Bagnini”.

Anche per l’anno 2021, in ragione dell’esperienza delle precedenti stagioni e dei suggerimenti ricevuti dalle Amministrazioni Comunali coinvolte, si ripropone il servizio, ampliandolo e prevedendo un programma differenziato per località.

Come lo scorso anno, sarà la ditta Azzurra Servizi Srls di Mazara del Vallo (Trapani) a garantire il servizio sulle sedici postazioni individuate, grazie a una presenza che si protrarrà da sabato 26 giugno e terminerà domenica 22 agosto 2021.

Le spiagge sulle quali si registrerà la presenza dei bagnini sono:

Maccagno con Pino e Veddasca – Parco Giona;

Maccagno con Pino e Veddasca – Spiaggia di Zenna;

Luino – Spiaggia di Colmegna;

Porto Valtravaglia – Spiaggia Montesole;

Porto Valtravaglia – Spiaggia Lido;

Castelveccana – Spiaggia di Caldè;

Laveno Mombello – Spiaggia di Cerro;

Leggiuno – Spiaggia di Reno;

Leggiuno – Spiaggia di Arolo;

Monvalle – Spiaggia Gureè;

Ispra – Spiaggia Porto;

Ranco – Spiaggia Caravalle;

Angera – Spiaggia Lido la Noce;

Sesto Calende – Spiaggia di Lisanza.

Al link https://www.autoritadibacino.va.it/notizie/98-servizio-bagnini-2021 si potranno trovare i dettagli delle varie postazioni, con la precisazione che fuori dagli orari di servizio non ci sarà l’assistenza ai bagnanti.

«Prende il via un servizio estremamente importante per le spiagge del Lago Maggiore», dice il Presidente dell’Autorità di bacino e sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca, Fabio Passera.

«La sicurezza dei bagnanti deve essere sempre al primo posto, anche se non finiremo mai di raccomandare il massimo delle attenzioni prima di immergersi in acqua. Il nostro lago è un luogo splendido, ma che sa trasformarsi in una trappola mortale. Dopo il lungo lookdown ci aspettiamo una grande affluenza sulle nostre sponde, e la presenza dei bagnini vuole essere un segnale di sicurezza e di tranquillità. Ma non basta, non può bastare. Non trasformiamo giornate di svago e di serenità in tragedie – purtroppo – spesso annunciate. Che sia davvero un’estate di serenità e di ripartenza per tutti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore