Quantcast

L’auto si incendia, il conducente scappa: svelato il mistero della “notte brava“ di Luino

Alla base del gesto l'intenzione del conducente di far perdere le tracce per evitare controlli da parte delle forze dell'ordine

Incidente Luino 10 giugno

Le sirene che arrivano dal vicino comando dei vigili del fuoco, gli estintori per domare le fiamme che avevano nel frattempo divorato parte dell’auto, e l’intervento dell’ambulanza: «Chissà in che condizioni sarà il ferito di quel brutto incidente».

Invece niente. All’apertura dell’abitacolo invaso dalle fiamme nella tarda serata di ieri in via Don Folli a Luino, non c’era anima viva.

Una specie di piccolo grattacapo per i carabinieri della compagnia di Luino accorsi dopo le 23 di mercoledì nello stradone che porta verso l’ospedale percorso evidentemente ad altissima velocità dall’utilitaria che si è schiantata contro i tubi del gas, prendendo poi fuoco.

Ma gli investigatori hanno impiegato poco tempo per capire cosa fosse successo: dalla targa è stato possibile risalire alla proprietaria dell’auto e da lì ricostruire i fatti.

La persona alla guida del veicolo era con ogni probabilità un 28enne del Luinese già noto alle forze dell’orine cui la proprietaria del veicolo aveva prestato l’auto, sembra dopo una serata passata a Dumenza e dall’alto tasso alcolico. Nessun furto, quindi.

Dopo l’incidente, che non ha causato feriti ma solo danni alle cose, l’uomo si è dileguato probabilmente seguendo il percorso fatto dal greto del fiume Tresa che passa proprio a pochi metri dal punto dello scontro.

Alla base del gesto l’intenzione del conducente di far perdere le tracce per evitare controlli (vedi alcool test) da parte delle forze dell’ordine.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore