Quantcast

Svizzera, al referendum vince il sì contro il burqa in pubblico

L'iniziativa contro la dissimulazione del volto ha ottenuto la maggioranza sia del popolo (51,2% di voti a favore) sia dei cantoni (18 a 5)

burqa

La Svizzera vieta il burqa e più in generale di “dissimulare il proprio viso”. I cittadini svizzeri si sono espressi sulla questione nella giornata di oggi (7 marzo) e l’iniziativa contro la dissimulazione del volto ha ottenuto la maggioranza sia del popolo (51,2% di voti a favore) sia dei cantoni (18 a 5).

Un provvedimento che il Canton Ticino, sempre con il via libera dell’elettorato, ha già adottato da quattro anni. Tra le motivazioni alla base della proposta, la ricerca di una maggiore sicurezza. Il divieto non riguarderebbe soltanto il velo ma si estenderebbe ad ogni tipo di indumento o accessorio in grado di non permettere l’identificazione di chi lo indossa.

Approvato anche l’accordo di libero scambio con l’Indonesia (51,7%). Nulla da fare invece per la legge riguardante l’identità elettronica che è stata respinta con il 64,4% di no.

La Svizzera al voto sull’iniziativa anti burqa

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore