Quantcast

Riaprire al transito passeggeri la Laveno-Sesto, Pellicini: “Firmate la petizione”

Già raccolte 500 firme. L'appello del consigliere ed ex sindaco: "Il ripristino del trasporto passeggeri potrebbe avere lo stesso significato della linea ferroviaria che collega i borghi delle Cinque Terre."

treno Donizetti tra Gallarate e Besnate

Da qualche tempo è presente su internet una petizione per la riapertura al trasporto passeggeri della linea ferroviaria del Lago Maggiore tra Laveno e Sesto Calende, interrotta da diversi anni e aperta solo al transito delle merci. Le firme già raccolte sono oltre 500 e ogni giorno la proposta trova ulteriori consensi.

https://www.varesenews.it/2020/07/treno-luino-novara-la-petizione-riattivare-la-linea-supera-le-400-firme/945687/?fbclid=IwAR3MRa_61fM9wy0VkKNIFCa4Qx5aw73BFQLDPw_1YaA9BNa1yIlv-FDAO9c

«Invito tutti coloro che hanno a cuore lo sviluppo economico e turistico del Lago Maggiore – dichiara Andrea Pellicini, che da Sindaco di Luino si è sempre battuto per la riapertura della linea – a sottoscrivere la petizione. Appare davvero assurdo che in uno dei territori più belli d’Italia sia stato eliminato il trasporto passeggeri. Come ricorda la petizione, tra Laveno e Sesto Calende si trovano preziosità come Santa Caterina del Sasso e la Rocca di Angera. A Ispra vi è il Centro di Ricerca della Comunità Europea. Il ripristino del trasporto passeggeri potrebbe avere lo stesso significato della linea ferroviaria che collega i borghi delle Cinque Terre. I comuni del Lago Maggiore da Maccagno a Sesto Calende devono unirsi per domandare a Regione Lombardia di tornare ad investire sulla linea e dare al Lago Maggiore le medesime opportunità del Lago di Garda. Il treno ha un’importanza fondamentale in ogni politica seria di sviluppo economico».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore