Quantcast

Dieci olandesi salvati all’Isola Madre dalla Guardia Costiera

La barca rimasta in panne per avaria al motore. Nel gruppo anche diversi bambini

guardia costiera

Nel tardo pomeriggio di mercoledi 14 agosto 2019 la Sala Operativa della Direzione Marittima di Genova ha ricevuto tramite il Numero Blu 1530 una richiesta di soccorso per la presenza nelle acque del Lago Maggiore, nei pressi dell’Isola Madre prospicente l’abitato di Stresa (VB) di una unità da diporto con a bordo 10 persone di nazionalità olandese, di cui 6 bambini, rimasta in panne per avaria al motore.

Immediatamente l’Autorità coordinatrice delle operazioni di soccorso ha girato la segnalazione al Comando della Guardia Costiera con sede a Solcio di Lesa, che ha inviato il pronto invio sul posto del Battello d’Altura Veloce GC A 072, un’unità adibita all’attività SAR (Search and Rescue) sul bacino lacustre, da poco rientrata agli ormeggi per termine servizio di pattugliamento pomeridiano.
L’unità navale, alla massima velocità, sopraggiungeva sul posto ed intercettava l’unità in avaria ferma a pochissima distanza dall’Isola Madre.

Le persone a bordo, alla vista della Motovedetta hanno attirato l’attenzione dei militari operanti, sbracciandosi. L’unità della Guardia Costiera, affiancato il natante in avaria, ha provveduto al trasbordo di 9 delle 10 persone presenti a bordo (3 adulti e 6 bambini), tutti in buone condizioni di salute anche se un pò spaventati per l’accaduto, lasciando a bordo il solo proprietario/conduttore. Saliti a bordo del natante il 2° Abilitato ed il Motorista di turno della Motovedetta, dopo vari tentativi, provvedevano a far ripartire provvisoriamente l’unità che, quindi, poteva riprendere la navigazione.

Mantenendo i malcapitati a bordo, il battello ha scortato l’unita’ sinistrata fino al non lontano approdo da cui erano partiti a Feriolo di Baveno.

Continua, dunque, l’attività dei militari della Guardia Costiera, finalizzata istituzionalmente al soccorso ed alla salvaguardia della vita umana in mare e sulle acque lacustri, di stanza anche quest’anno nel periodo estivo (01 Giugno / 30
Settembre) sul Lago Maggiore.

Sul tutto il territorio nazionale è inoltre attivo, 24 ore su 24, il NUMERO BLU 1530 per ogni emergenza in mare e sui Laghi Maggiore e Garda.

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 16 Agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore