Quantcast

Telecamere al porto, “lavori finiti a fine agosto”

L'annuncio del sindaco Fabio passera: finanziamento regionale passato grazie al punteggio ottenuto con la fusione

Avarie

Entro la fine di agosto saranno praticamente terminati i lavori per l’attivazione di un sistema di video sorveglianza dei porti di Maccagno.

A darne notizia il sindaco Fabio Passera che con soddisfazione parla di un «lavoro davvero importante, il cui importo totale si aggira sugli 85 mila euro e per i quali il Comune ha ottenuto un robusto contributo da parte di Regione Lombardia (72 mila euro)».

Soldi tra l’altro arrivati grazie alla fusione avvenuta fra Maccagno e i comuni di Pino Lago Maggior e Veddasca frutto di una referendum.

La fusione, ha spiegato il sindaco, è stata fondamentale per avere un maggior punteggio nella graduatoria regionale che ha permesso il finanziamento dei progetti.

L’impianto riguarderà l’area che va dal porto vecchio della Gabella fino al porto galleggiante (anche quello di futura costruzione, i cui lavori dovranno iniziare entro il prossimo mese di novembre), da Piazza Unità d’Italia fino al porto Madonnina di Maccagno inferiore.
«Un lavoro che abbiamo atteso a realizzare anche quando, sulla spinta emotiva dei furti, da più parti ci si chiedeva a gran voce di intervenire.
Noi abbiamo ritenuto di attendere un finanziamento pubblico, convinti che – da soli – non avremmo potuto sostenere la spesa. Ancora una volta, abbiamo avuto ragione».

«Tra poche settimane – conclude il sindaco – sarà attivo un vero e proprio gioiello della tecnologia, con telecamere in grado di riconoscere perfettamente (di giorno e di notte) visi e sagome di chiunque fosse malintenzionato. E aumenta anche la percezione di sicurezza in genere, perché ogni volta che si monitora il paese si è in grado di incrociare dati e filmati. Sono davvero soddisfatto. Questa è la strada giusta».

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 11 Agosto 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore