Quantcast

Scuole dell’infanzia di Luino, “parliamone in commissione”

L’Assessore Pier Marcello Castelli risponde a SEL: "Inviteremo il dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Claudio Merletti"

L’Assessore alle Politiche Scolastiche Pier Marcello Castelli risponde alla proposta di SEL di istituire una scuola dell’infanzia statale. «Per quanto riguarda la richiesta di istituzione di un asilo pubblico, già nel 2002 mi attivai in tal senso presso l’allora Provveditore agli studi Dottor Antonio Lupacchino, il quale subito mi stoppò informandomi del fatto che in presenza di servizi già attivi ancorchè privati, il Ministero non avrebbe dato assenso a nuove aperture di sezioni statali. In ogni caso sarà mia premura invitare l’attuale dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Dottor Claudio Merletti a partecipare ad una seduta della Commissione Consiliare competente dedicata a questo argomento».
Per quanto concerne la lamentata riduzione dei contributi comunali, il Sindaco Andrea Pellicini così commenta: «Nonostante il massacrante taglio dei finanziamenti statali per circa 500.000 Euro, abbiamo fatto di tutto per continuare a sostenere le scuole dell’infanzia. Sono davvero preoccupato per il prossimo anno in considerazione dei tagli previsti per ulteriori 300.000 Euro. Non solo il Comune di Luino, ma tutti i comuni d’Italia, sono ridotti ad una situazione di collasso. Non è pertanto accettabile fare demagogia in una situazione di questo genere in cui ognuno è chiamato alla massima responsabilità».
L’Assessore Castelli così precisa infine: «I contributi erogati dal Comune di Luino agli asili di Luino-Creva non hanno, sino ad oggi, subito alcun taglio. Negli ultimi cinque anni, sono stati assegnati i seguenti contributi:
art.5 (convenzione) art.6 (assistenza socio psicopedagogica)
06-07 74.538,70 € 14.000,00 €
07-08 74.803,26 € 22.500,00 €
08-09 84.039,00 € 7.500,00 €
09-10 78.969,06 € 9.000,00 €
10-11 85.487,23 € 10.000,00 €
La convenzione che regola il rapporto tra il Comune e gli asili prevede che le somme messe a disposizione vengano liquidate in tre rate. – continua Castelli – Le prime due sono erogate come contributo finalizzato a coprire una parte delle spese di “gestione” degli asili; la terza (erogata di norma a luglio ) è oggetto di ripartizione tra gli Enti, in funzione delle necessità di messa a norma degli impianti o ammodernamento delle strutture, su valutazione della apposita commissione – asili.
Per l’esercizio 2011-2012 l’Amministrazione comunale ha messo a disposizione, per le spese di gestione, la stessa somma (120.000€) erogata negli scorsi anni e ha assegnato, come contributo di partenza, 30.000 € per fronteggiare le spese di messa a norma, con riserva di elevare tale somma nel caso emergessero necessità impreviste facendo ricorso a somme da reperirsi nel bilancio del 2012, bilancio ancora da definire».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 Novembre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore