Quantcast

Verbania Civica: “Da Villa Taranto a Villa Giulia: un parco urbano tra Intra e Pallanza”

Le proposte del gruppo civico per valorizzare al meglio la passeggiata tra le due ville sul Lago Maggiore

Riceviamo e pubblichiamo

Verbania Civica si dichiara molto soddisfatta dell’accoglimento, da parte dell’amministrazione comunale, delle richieste presentate dal nostro gruppo di finanziare la spesa per i test sierologici per il Covid-19 per alcune fasce di popolazione a rischio che ne facciano richiesta a scopo lavorativo o di salute, per l’ampliamento dell’infrastruttura della rete di fibra ottica civica e l’aumento dei punti di connessione wi-fi free in città, servizio che reputiamo essenziale al fine di rendere più agevole lo smart working e la didattica di docenti e studenti degli istituti cittadini e per l’esenzione, o all’allungamento della stessa, dal pagamento della tassa sui plateatici e al loro allargamento per agevolare il ritorno in sicurezza dell’attività degli esercizi di ristorazione, pub e bar.

Nell’ottica di proseguire con una fattiva e proficua collaborazione, Verbania Civica propone, oltre all’ampliamento delle isole pedonali – progetto condiviso da moltissimi gruppi consigliari – la chiusura al traffico automobilistico e l’arredo urbano della passeggiata che va da Villa Taranto a Villa Giulia, con un percorso che renda questa bellissima strada più fruibile da turisti e cittadini.

Migliorare il decoro della passeggiata, offrire un luogo di sosta all’ombra, di gioco, di fitness vuol dire trasformare questo scorcio di città in un parco urbano che unisca Intra e Pallanza in un armonioso collegamento in tema con l’ambiente circostante. Si potranno creare zone dedicate alle famiglie con bambini piccoli, con punti gioco e animazione nel weekend (letture recitate, piccoli laboratori.), aree di sosta con essenze odorose e piante tipiche del lago, docce aerosol e gazebo coperti di rampicanti volti a ombreggiare il percorso nella stagione più calda per chi desidera una pausa nel verde e un po’ di frescura. A chi vuole mantenersi in forma, si proporranno sedie con cyclette, panche inclinate, spalliere, pedane d’equilibrio e altri semplici ma efficaci attrezzi da esterno.

Quest’anno, l’allestimento può essere amovibile e provvisorio, e magari concentrarsi su di un segmento della passeggiata a lago. Nel lungo periodo, la passeggiata potrò essere definitivamente chiusa al traffico e ripensata in funzione della sua fruizione con una corsia per i pedoni, una per biciclette pattini e monopattini e una per l’utilizzo tematico.

E poi ancora, iI turista in visita a Villa Taranto o al Museo del Paesaggio potrà essere incoraggiato con piccole offerte commerciali (ad esempio, con l’omaggio di un cono in una gelateria, in una famiglia di quattro persone sarebbero comunque consumati altri tre gelati) da consumare in un esercizio di Pallanza o di Intra.

Il parco urbano, le sue attrazioni e gli stimoli commerciali, insieme a biglietti turistici a prezzi vantaggiosi già attualmente proposti, potrebbero essere pubblicizzati all’interno di un pacchetto di misure per favorire il turista che pernotta nelle strutture cittadine, su siti dedicati al turismo sostenibile (ne esistono di diversi, da quelli dedicati al cicloturismo a quelli dedicati ai viaggi per le famiglie).

Ciò che proponiamo non comporta una spesa onerosa e potrebbe in poco tempo diventare un’attrattiva vincente.

Il Gruppo Civico Verbania Civica

di redazione@vconews.it
Pubblicato il 08 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore