“L’Aquilone” in aiuto contro la paura

Quattro specialisti della cooperativa hanno attivato dei servizi di consulenza psicologica e pedagogica aperti a tutti e gratuiti

telefono

Le misure adottate per contenere il Covid-19 hanno creato problemi, ma di sicuro non hanno fermato il lavoro il della cooperativa “L’aquilone”. Il distretto di Sesto Calende col progetto “Famiglie allo specchio” vuole stare al fianco (attraverso il telefono) di chi si trova in difficoltà anche lungo il periodo della quarantena.

La cooperativa in particolare ha attivato due servizi gratuiti e aperti a tutti: il primo di supporto psicologico e il secondo di supporto pedagogico. Chi ha difficoltà a gestire lo stress o a fa fronte all’ansia che cresce può inviare un sms o una mail al dottor Matteo Zanon o alla dottoressa Annamaria Birocchi. I due esperti si metteranno in contatto entro le 24 ore successive con tutti coloro che hanno fatto richiesta.

La quarantena può però mettere alla prova anche i più piccoli. Per questo motivo “L’aquilone” ha lanciato anche un servizio di supporto pedagogico, dedicato alle famiglie con bambini che hanno bisogno di una mano nella gestione dei figli piccoli, o che magari sono preoccupate dall’esposizione eccessiva a smartphone, tablet o computer. Per accedere a questo servizio si possono contattare la dottoressa Silvia Levati, oppure la dottoressa Paola Paratore.

di
Pubblicato il 03 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore