Quantcast

A Losone si celebrano gli 80 anni della “Strada dei polacchi”

Era il giugno del 1940, in piena Seconda guerra mondiale, quando migliaia di soldati polacchi si trovarono isolati lungo il confine svizzero dall’avanzata dell’esercito nazista in Francia

strada dei polacchi losone

Domenica 11 settembre all’ex Caserma di Losone, in Canton Ticino, il Comune e l’Ambasciata di Polonia festeggiano l’ottantesimo anniversario della strada costruita dagli internati polacchi. Era il giugno del 1940, in piena Seconda guerra mondiale, quando migliaia di soldati polacchi si trovarono isolati lungo il confine svizzero dall’avanzata dell’esercito nazista in Francia.

Ormai allo stremo la loro unica possibilità era trovare rifugio in Svizzera. Nella notte fra il 19 e il 20 giugno i soldati furono accolti alla frontiera e disarmati. Considerato il loro grande numero fu necessario distribuirli in tutto il Paese. Centinaia di militari polacchi furono trasferiti a Losone, dove fu allestito un campo dove oggi sorge l’ex Caserma. In quello stesso luogo domenica 11 settembre si svolgerà una commemorazione aperta al pubblico in ricordo della loro presenza a Losone.

Una presenza che ha lasciato molte testimonianze sul territorio comunale, tra cui forse la più nota è la Strada dei polacchi. Sono passati 80 anni da quando nel 1942 fu inaugurata la strada che ancora oggi collega Arcegno, la frazione collinare di Losone, con le Centovalli. Un anniversario che ha offerto al Comune di Losone e all’Ambasciata di Polonia l’occasione per celebrare il legame che ancora li unisce. L’evento prenderà l’avvio alle ore 11:00 con la tradizionale messa da campo nell’ex Piazza d’armi per la Festa della Madonna d’Arbigo, la cui chiesetta è stata il punto di riferimento per i soldati polacchi a Losone.

Successivamente si svolgerà la cerimonia ufficiale, a cui prenderanno parte anche il Consigliere di Stato, Emanuele Bertoli, l’ambasciatrice di Polonia, Iwona Kozlowska, Stefan Paradowski, presidente dell’Associazione dei discendenti degli internati polacchi, il sindaco Ivan Catarin e il vicesindaco Fausto Fornera, il presidente del patriziato, Carlo Ambrosini, e il presidente del Consiglio parrocchiale, Silvano Beretta. La commemorazione terminerà alle 12:30 con un pranzo offerto alla popolazione e alla comunità polacca in Svizzera da parte del Comune e dell’Ambasciata con il sostegno del Patriziato di Losone, di BancaStato e dell’Associazione dei discendenti degli internati polacchi e con la collaborazione della Parrocchia di Losone.

Per ragioni organizzative per poter partecipare al pranzo è necessario prenotarsi entro lunedì 5 settembre tramite il formulario online messo a disposizione sulla pagina dell’evento sul sito www.losone.ch. In caso di pioggia l’evento si svolgerà regolarmente al coperto all’ex Caserma di Losone.

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 03 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore