Dai ristorni dei frontalieri oltre 4 milioni e 200 mila euro per i Comuni del Verbano

I soldi verranno accreditati già nei prossimi giorni. A Verbania 1.831 mila euro, a Cannobio più di 1 milione e 300 mila

In arrivo anche nelle casse dei Comuni del Verbano i ristorni delle tasse dei frontalieri. Una boccata d’ossigeno per i bilanci delle amministrazioni, alle prese con i mancati introiti e alle spese determinate dall’emergenza covid. Sono complessivamente 8 milioni e 740 mila euro i soldi che il Ministero dell’economia sta accreditando nei conti degli enti locali del Vco, oltre 4 milioni e 200 mila euro finiranno ai comuni del Verbano. Per venire incontro alle difficoltà dei sindaci il saldo viene fatto quest’anno, per la prima volta, a maggio.

Chiaramente sono i comuni di confine con più frontalieri a incassare maggiormente. A Verbania spettano circa 1 milione e 831 mila euro, anche a Cannobio va un importo considerevole: oltre 1 milione e 300 mila euro. A Ghiffa andranno 221 mila euro. Quasi 150 mila euro a Cambiasca e Cannero Riviera, che avranno rispettivamente 149 mila e 142 mila euro. Nelle casse di Oggebio finiranno 135 mila euro, in quelle di Arizzano 134 mila, a Valle Cannobina 104 mila a Vignone 78 mila. Trarego Viggiona incassa 68 mila euro, San Bernardino Verbano 52 mila, Trarego Viggiona 68 mila, Cossogno 45 mila, Gurro 22 mila, a Premeno e Caprezzo 11mila, Miazzina 6mila e Intragna circa 5 mila.

di redazione@vconews.it
Pubblicato il 21 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore