Turismo, incontro tra Atl e commissione regionale per fronteggiare la crisi

Si svolgerà lunedì in videoconferenza, presente anche il Distretto Turistico dei Laghi

La filiera turistica è uno degli asset più colpiti dall’Emergenza Coronavirus nell’intero panorama economico internazionale.
Il mercato turistico è tecnicamente chiuso, la legge vieta gli spostamenti negando quindi ogni possibile azione agli operatori del settore; e il quadro è, in realtà, ancora più complesso: quando terminerà l’emergenza sanitaria e quindi cadranno i vincoli allo spostamento dei cittadini, si aprirà una fase dai contorni molto incerti, con tempi di soluzione che nessuno ad oggi può già immaginare. Non è possibile infatti, ad oggi, sapere quando il blocco terminerà negli altri Paesi, quando gli aeroporti riapriranno, quando cesserà la paura del contatto con le altre persone ovvero quando torneranno i requisiti minimi per vendere viaggi.

È un quadro drammatico che investe tutta la filiera e che le ATL piemontesi affrontano ogni giorno, confrontandosi con gli operatori del comparto turistico/ricettivo e che non sanno come uscire dal disorientamento che pervade le loro aziende.

Analoga situazione sta vivendo il mondo egli eventi sportivi, altrettanto sospesi dalla legge e incerti nei tempi e modi della ripartenza. I due settori sono assolutamente contigui e osmotici, quindi la riapertura del mercato dovrà essere sincrona.

Di comune accordo, i Presidenti delle ATL piemontesi hanno richiesto di essere ascoltate e incontrate dai membri della VI Commissione, dal Presidente del Consiglio Regionale, dal Presidente della Giunta Regionale, dalle Presidenze dei Gruppi Consiliari e dalle Segreterie dei Gruppi Consiliari, anche per iniziare a strutturare una strategia da condividere con le filiere che fanno capo al turismo e con cui esse si relazionano costantemente.

Per questo motivo lunedì 6 aprile alle 10.30, in video conferenza, i membri della VI Commissione Regionale (cultura e spettacolo, beni culturali, musei e biblioteche, istruzione ed edilizia scolastica, università, ricerca, politiche dei giovani, sport e tempo libero, cooperazione e solidarietà, minoranze linguistiche) discuteranno in audizione con i Presidenti delle Aziende Turistiche Locali del Piemonte sulle iniziative regionali per far fronte alle ricadute sul sistema turistico e culturale e – a partire dalle ore 11.30 – seguirà un’informativa della Giunta Regionale in merito alle criticità del sistema turistico e culturale in seguito all’emergenza sanitaria Covid-19.

“In quest’occasione – specifica Oreste Pastore, Presidente dell’ATL Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell’Ossola – sarà importante chiedere la riconferma del contributo straordinario per il 2020 e la tutela “sotto ogni forma” dei dipendenti della nostra ATL. Inoltre chiederemo a gran voce il sostegno a tutti gli operatori turistici e ricettivi per un’agevolazione dal punto di vista burocratico ed economico e un sostegno finanziario al settore, con maggiore liquidità per le imprese, l’eventuale sospensione delle imposte, la proroga della moratoria per mutui e affitti e l’accesso ai benefici finora goduti dell’indennità mensile di disoccupazione per tutti i lavoratori stagionali e – in conclusione ma non meno importante, conclude il Presidente Pastore – aiuti e supporto in caso di eventuale conferma degli eventi consolidati e d’eccellenza che si ripetono annualmente, come pure una riprogrammazione generale per il rilancio turistico della Regione ed anche, in modo specifico, dei diversi territori”.

di redazione@vconews.it
Pubblicato il 03 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore