Quantcast

Il tè del Lago Maggiore vale una “Bandiera Verde Gold”

Riconoscimento per La compagnia del Lago di Alessandro Zacchera. È la più grande piantagione di tè dell’Unione Europea

Alessandro zacchera

Alessandro Zacchera, titolare della Compagnia del Lago di Premosello Chiovenda, ha ritirato nel corso di una cerimonia in Campidoglio a Roma, il premio nazionale Bandiera Verde Agricoltura di Cia, ventesima edizione; al giovane imprenditore è stato anche conferito la Bandiera Verde Gold, assegnata al “campione dei campioni” tra tutti i vincitori di quest’anno.

Ad accompagnare Zacchera sono stati il presidente Cia Novara Vercelli VCO Andrea Padovani e il presidente Cia Piemonte Gabriele Carenini; a premiare, il presidente nazionale Cia Cristiano Fini. A Roma si è svolta la consegna dei riconoscimenti a 10 aziende agricole in Italia, scelte in base a specifiche categorie, oltre a 2 premi a comuni rurali virtuosi, 6 extra-aziendali e 2 premi speciali. Ad accomunare queste realtà è il legame indelebile con il territorio, il rispetto delle sue connotazioni naturali nelle aree rurali del Paese.

La Compagnia del Lago dal 1995 fa di Verbania, nell’area piemontese tra Lago Maggiore e Val d’Ossola, un tappeto di azalee, rododendri e camelie che beneficiano di condizioni climatiche e terreni acidi particolarmente favorevoli (la pianta da tè è una Camelia). Alla produzione floricola caratteristica della zona, per il 70% venduta all’estero (soprattutto verso Svizzera, Germania, Francia e Regno Unito), si è aggiunta, inoltre, la coltivazione innovativa delle piante del tè passate nel giro di cinque anni da 4.800 a 20 mila, incoronando l’impresa come la più grande piantagione dell’Unione Europea.

Si legge nella motivazione del premio (sezione Agri-Innovation): Un modello vincente che, in coerenza con Bandiera Verde Agricoltura, preserva l’agricoltura tipica, affiancandovi idee innovative all’insegna della sostenibilità e della valorizzazione della biodiversità. Commenta Padovani: «Siamo felici che anche il nostro territorio sappia esprimere con successo, pur tra le montagne, queste realtà di innovazione e modernizzazione.

Siamo inoltre particolarmente orgogliosi che in Piemonte sia arrivato il riconoscimento Gold, che ci vede migliore tra i migliori in Italia». Alla premiazione è stato anche assegnato il riconoscimento Agri-cinema al documentario “Pupi Avanti: la Tavola Racconta” del regista Adriano Pintaldi e il premio speciale al regista Paolo Virzì per “Siccità”, che narra con straordinaria visione l’emergenza climatica e i suoi effetti.

Alla scoperta del té del Verbano, sulle pendici delle Alpi

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 21 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore