Quantcast

Nella chiesa di San Giovanni a Germignaga è stato scoperto un affresco del Cinquecento

L'opera che ritrae una Madonna di Loreto sarà visibile solo in occasione della messa in programma il 24 giugno, poi verrà protetta in attesa del restauro

tempo libero generica

Martedì 21 giugno è stato rimosso l’intero tamponamento che per oltre un secolo ha tenuto celato un antico affresco nella facciata della chiesa di San Giovanni a Germignaga, ritrovato lo scorso 16 marzo a seguito di una serie di sondaggi sulla facciata, effettuati seguendo le indicazioni della Soprintendenza ai Beni Culturali.

Le parziali aperture eseguite nei mesi precedenti facevano già intuire che ci si trovava di fronte ad un affresco di pregevole fattura e antichità; l’intera rimozione ha confermato quanto si era ipotizzato: si tratta di una classica rappresentazione di una Madonna di Loreto, presumibilmente eseguita intorno alla metà del ‘500 e per ora di autore ignoto.

Datazione attribuibile anche da altri affreschi simili (quello più analogo presente nella navata di destra della chiesa di San Pietro a Gemonio) probabilmente eseguiti dallo stesso artista o quantomeno con lo stesso cartone preparatorio. Inoltre, la diffusione delle immagini della Madonna di Loreto è certamente successiva all’anno 1490 e in tutto il territorio varesino diverse sono le raffigurazioni presenti in diverse chiese o edifici privati realizzate a partire dal XVI secolo, mentre precedentemente era più frequente la raffigurazione delle così dette “Madonne del latte”.

Lo stato di conservazione dell’affresco ritrovato è più che discreto ma necessiterà sicuramente di un intervento di restauro che sarà realizzato contemporaneamente alla sistemazione dell’intera facciata e dell’antico portale, iniziativa patrocinata da “ra Fiùmm – Associazione culturale Carlo Alessandro Pisoni” recentemente costituita e dedicata allo storico ricercatore germignaghese prematuramente deceduto lo scorso anno e che insieme ad altri amici stava lavorando a questo progetto già dalla fine del 2019.

Venerdì 24 giugno, giorno di San Giovanni Battista, si terrà presso l’omonima chiesa, alle ore 18:30, una Santa Messa celebrata da Don Luca Ciotti. Seguirà la benedizione dell’affresco ritrovato che sarà visibile solamente per questa occasione in quanto, subito dopo, sarà nuovamente protetto fino all’esecuzioni dei restauri. Seguirà un conviviale festeggiamento finalizzato alla raccolta di fondi economici da destinare all’iniziativa.

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 22 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore