Quantcast

Cosa c’è di buono nel nostro territorio? La Passeggiata dell’Amore a Ispra

È la cittadina più europea della provincia di Varese: con i suoi panorami suggestivi e il lungolago dedicato agli innamorati è la meta perfetta per trascorrere una giornata o una piccola vacanza sul Lago Maggiore

Ispra - foto di Antonello Falco Maio

Sono tante le ragioni per scoprire Ispra, comune varesino, sulla sponda lombarda del Verbano: dai suoi paesaggi, particolari in ogni periodo dell’anno alle frazioni e al centro, dove hanno sede alcune botteghe storiche e diverse vivaci attività. Tra le peculiarità di questo luogo segnaliamo però un itinerario che unisce la bellezza della natura alle tipiche atmosfere dei comuni rivieraschi.

È la Passeggiata dell’amore, un itinerario che costeggia la riva e che alterna scenari differenti: la spiaggia, il porticciolo, una darsena, le fornaci, una passerella sul lago che abbraccia la roccia… Una camminata semplice – ma non totalmente accessibile – che è resa ancora più “a misura di coppia” dalle parole d’amore dipinte sulle piastrelle che riportano le poesie e i brevi racconti vincitori del concorso “Scrivi l’amore” promosso dall’associazione isprese Amici di Mario Berrino. Per percorrerla si raggiunge il lungolago dal centro di Ispra e si procede verso nord seguendo la riva per poi ritornare al punto di partenza.

Ispra - Marino foina

LE FORNACI

A caratterizzare il lungolago isprese sono le “Fornaci”, alcune ancora ben visibili anche dalla riva e dal lago. Sono la testimonianza della tradizione estrattiva del calcare che ha contraddistinto questo e altri luoghi della sponda lombarda del Verbano. Alcune sono state ristrutturate e divenute parti di abitazioni private altre rimangono interessanti memorie di archeologia industriale.

Ispra - Fornace

IL PARCO DELLA QUASSA

La costa di Ispra è quasi interamente percorribile, sia verso nord, lungo la “Passeggiata dell’amore” sia verso sud, in direzione di Ranco e del Parco della Quassa, il polmone verde tra i due comuni del basso Lago Maggiore. Salvo in alcuni brevi tratti, da Ispra è possibile percorrere tutto il parco grazie ai sentieri e ai percorsi di pista ciclabile che permettono di raggiungere anche la zona a lago del Sasso Cavalazzo di Ranco. Particolarmente suggestivo, soprattutto nel periodo autunnale, il viale alberato che collega la tenuta Quassa alla strada provinciale.

Parco della Quassa a Ispra

COME ARRIVARE A ISPRA

In autobus Autolinee Varesine Linea N20

In auto SP50 da Varese passando per Gavirate

 

Vicino al percorso:

TIGROS Ispra

Via E.Fermi, 439
Ispra (VA) 21027
Italia

Aperto tutti i giorni

dalle 8:00 alle 20:00
Domenica dalle 8:30

 

di mariacarla.cebrelli@varesenews.it
Pubblicato il 15 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore