Quantcast

Sulla vetta del Pizzo di Gino col Cai di Luino

L'escursione alla scoperta della montagna più alta delle Prealpi comasche è in programma per domenica 11 ottobre

pizzo gino

Il Cai Luino propone domenica 11 ottobre un’escursione al Pizzo di Gino: montagna simbolo della Val Cavargna, la più alta delle Prealpi comasche e di tutto il gruppo a sud del Passo S. Jorio.

Si tratta di una bella piramide rocciosa, che si nota fin dalla media Valtellina e grazie alla sua posizione isolata e decentrata rispetto allo spartiacque principale della catena alpina, dalla sua vetta si gode un panorama circolare straordinario ed estesissimo. Basti pensare che dal Monviso ad ovest al Gruppo dell’Adamello e della Presanella ad est, sono visibili quasi tutte le maggiori vette dell’arco alpino.

L’itinerario partirà da San Nazzaro, località Tecchio, a 1.300 metri. Si passerà poi da Sasso (1.430 metri), dal rifugio Croce di campo (1.739 metri), dall’Alpe piazza vacchera (1.774 metri), fino a raggiungere vetta Pizzo di Gino a 2.245 metri. La salita durerà 3:15 ore, mentre la discesa 2:30. Con un dislivello di 950 metri si tratta di un percorso di difficoltà E, tranne l’ultimo tratto di difficoltà EE. Domenica mattina il ritrovo sarà al posteggio della piscina comunale di Luino alle 7:20, con partenza alle 7:30.

I partecipanti dovranno avere con sé un documento valido per l’espatrio, un pranzo al sacco, oltre a mascherina e un contenitore di disinfettante per mani. Gli accompagnatori saranno Enrico 3280676742 e Gianni 3387768131. Per iscriversi è necessario effettuare la preiscrizione con richiesta Whatsapp all’accompagnatore entro venerdì 9 ottobre alle 17 e attendere la conferma dell’accettazione dell’iscrizione. Alla partenza bisognerà poi compilare e firmare un modulo di auto-dichiarazione.

Come tutte le altre iniziative organizzate dal Cai Luino, l’escursione è gratuita con condivisione posti e spese auto solo per gli iscritti al Cai di qualsiasi sezione nazionale o ai club alpinistici stranieri di cui esiste una reciprocità. I non soci potranno comunque partecipare all’escursione, ma dovranno iscriversi il giovedì prima della gita e versare la quota 10 euro che comprende la polizza assicurativa per il soccorso alpino.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore