Quantcast

De Tommaso e Dipalma outsider di lusso al “Rally 2 Laghi” di Baveno

Il vicecampione italiano gareggia in classe Rally4, il pilota di Malnate su una Yaris che potrebbe diventare "sua" nel 2023. Tra chi dà la caccia al favorito Caffoni c'è anche Barsa Re

gio dipalma rally

Tornano in gara vicino a casadue dei maggiori piloti di rally della provincia di Varese: Damiano De Tommaso, vice campione d’Italia, e Giò Dipalma (foto in alto) si presentano ai nastri di partenza del Rally 2 Laghi-Rally dell’Ossola ma avranno un ruolo da outsider, con due vetture cioè non di primo piano con le quali proveranno comunque a fare il più possibile classifica.

De Tommaso, 26enne di Ispra, torna al volante dopo il terzo posto nella Fiorio Cup e gareggerà a bordo di una Renault Clio di classe Rally4 insieme a un altro varesino, il navigatore Manuel Dal Santo. La sfida è quella di partire con il numero 27 sulla portiera e risalire il più possibile la graduatoria della gara piemontese. La classe e la velocità di DDT potrebbero avvicinarlo alla top ten.

Scatta ancora più indietro Giuseppe “Giò” Dipalma, il 32enne talento di Malnate che per l’occasione avrà una Toyota Yaris GR 4×4 (navigatore “Cobra”) messa a disposizione dal PromoRacingTeam, la struttura di Saronno diretta da Gianfranco Caranci. Una notazione importante in chiave 2023 perché per Dipalma potrebbe aprirsi la possibilità di disputare il Trofeo Nazionale R5 nel quale concorrono abitualmente le Toyota del team saronnese. «Sono molto contento di poter tornare in auto – spiega Dipalma, recente vincitore della classe S16 a Como – I pochi chilometri di test con la Yaris GR mi hanno subito convinto. L’obiettivo è quello di prendere confidenza con l’auto e poi valutare cosa si potrebbe fare in futuro».

Tra chi invece avrà una vettura di maggior profilo c’è Barsanofio Re, l’esperto pilota valcuviano – sempre con accanto la moglie Monica Luca – avrà l’unica auto di classe R5 al di fuori della numerosa pattuglia di Skoda Fabia, ovvero la Volkswagen Polo del team Balbosca con cui ha già corso il recente “Monzino”. Re partirà nel mezzo dei pretendenti alla vittoria con lo svizzero Hotz pronto a sfidare i vari Caffoni (ancora una volta il grande favorito), Bondioni, Laurini e Margaroli. 

Punta alla classifica di R3 invece Gabriele Zanini, valido pilota di Mornago (che avrà il “brivido” di partire subito davanti a De Tommaso) impegnato su una Renault Clio del team varesino SMD insieme a Mirko Spadone. Tra gli altri iscritti targati Varese troviamo alcuni navigatori come Luca Calori (con Violetti) e Salvatore Lupo (con Uslenghi) mentre al volante ci saranno anche Alberto Ciotti (Peugeot 106 con Alberto Spiga), Salvatore Agnello (Peugeot 106 di classe A5 con Simona Zampese), Tommaso Negri (Peugeot 106 N2 con Elisa Imarisio) e Matteo Sanfilippo (Fiat 600 A0 con Gabriele Meloni).

L’8° “Rally 2 Laghi e dell’Ossola” si articolerà su due giornate: sabato 19 lo shakedown a Cambiasca e la partenza dall’imbarcadero di Baveno ma senza prove speciali; domenica 20 invece le vretture usciranno dal parco chiuso di Gravellona Toce per sei PS totali. I tratti interessati sono quelli di Aurano (12,10 Km), Panoramica (6,70 Km) e San Fermo (7,50 Km) ciascuno con due passaggio. L’arrivo è fissato per le 16:10 in piazza IV Novembre a Baveno.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 17 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore