Quantcast

I materassi della Spm di Brissago Valtravaglia proteggeranno i ciclisti del Giro d’Italia

Saranno 400, di diverse forme e dimensioni, verranno collocati tappa dopo tappa nei punti più pericolosi

Spm

C’è anche la Spm spa, storica azienda metalmeccanica di Brissago Valtravaglia, tra i fornitori del 105° Giro d’Italia che si svolgerà dal 6 al 29 maggio. Si tratta di una fornitura piuttosto  corposa: quasi 400 materassi, di diverse forme e dimensioni, che serviranno a proteggere i ciclisti dagli ostacoli e dai punti considerati più pericolosi dell’evento, tappa dopo tappa.

L’azienda di Brissago Valtravaglia, che realizza anche strutture protettive, è il fornitore di molte manifestazioni sportive di altissimo livello: dalle olimpiadi invernali ai mondiali di sci alpino, fino alla Formula Uno. Inoltre è suo il brevetto del paletto snodabile per lo slalom, una brillante intuizione di Gianpiero Berutti, recentemente scomparso, che nel 1954 fondò l’azienda.

Oggi le redini della Spm spa sono in mano al figlio, Giovanni Berutti. Fu proprio quest’ultimo, dopo essere tornato a casa con una ferita alla gamba causata da un paletto di legno durante una gara di sci, a ispirare il padre nel trovare una soluzione nuova, snodabile e in plastica. Quel brevetto, come spesso accade tra le pmi, è stato ulteriormente migliorato con altre innovazioni, come l’inserimento di alcune spazzole sulla punta, che rendono ancora più facile il loro utilizzo.
Una bellissima storia imprenditoriale degna del miglior capitalismo familiare italiano.

Dallo slalom ai microonde, Varese terra di inventori

SPM, l’azienda si fa in tre e la passione diventa business

TUTTE LE NOTIZIE DI SPM

di michele.mancino@varesenews.it
Pubblicato il 05 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore