Quantcast

Simone Miele e Roberto Mometti: un equipaggio targato Varese sul trono della IRCup di rally

Il pilota di Olgiate Olona e il navigatore di Luino conquistano il trofeo finale al termine del Rally di Bassano. Terzo successo varesino consecutivo dopo il bis di De Tommaso

simone miele roberto mometti ircup rally di bassano 2021

Continua a parlare varesino la International Rally Cup, il campionato rallystico sostenuto dalla Pirelli che per la terza edizione consecutiva vede trionfare un pilota di casa nostra. Dopo le due affermazioni dell’isprese Damiano De Tommaso (2019 e 2020) tocca ora a Simone Miele conquistare il trofeo, assegnato a partire dal 2002 e già vinto da diversi nomi importanti del rallysmo tricolore. (foto E. Cazzaro/VN)

Miele, che ha 33 anni ed è di Olgiate Olona, è stato affiancato nell’impresa dal luinese Roberto Mometti, uno dei navigatori più quotati a livello nazionale: i due si conoscono a menadito e hanno potuto fare conto su una efficace Citroen Ds3 Wrc, vettura longeva ma ancora velocissima e affidabile.

Al Rally di Bassano, quinta e ultima prova della IRCup 2021, Miele e Mometti hanno recitato alla perfezione il copione scritto alla vigilia: l’equipaggio della DreamOne Racing non ha voluto forzare e ha badato soprattutto a portare a termine la gara in zona punti visto il netto vantaggio in classifica generale guadagnato nelle gare precedenti. Miele infatti aveva vinto il “Taro” e il “Casentino” andando a podio (3°) a Piancavallo mentre era stato annullato “l’Appennino Reggiano” a causa di un tragico incidente nelle prime battute di gara.

simone miele roberto mometti ircup rally di bassano 2021
foto di Edoardo Cazzaro / VareseNews

A Bassano del Grappa quindi, soltanto Michele Rovatti (con Jasmine Manfredi) avrebbe potuto insidiare il trono di Miele ma il 43enne pilota della Skoda Fabia R5 non è andato oltre il sesto posto finale, tallonato dal varesino che ha chiuso ottavo (e sesto tra gli iscritti alla IRCup). La gara è andata al forte sloveno Bostjan Avbelj sulla Fabia R5 navigata da Damijan Andrejka, uno dei binomi favoriti alla vigilia. Podio anche per Mauro Spagolla (Citroen Ds3 Wrc) e Alessandro Re (Volkswagen Polo R5).

Per Simone Miele  20 vittorie in carriera – una grande soddisfazione in una stagione che inizialmente aveva altri obiettivi. Il pilota olgiatese, che per due anni aveva sfiorato il titolo nel Campionato Italiano WRC, era partito con l’intenzione di competere di nuovo nella serie tricolore ma il ritiro all’Elba e il 7° posto al Salento hanno fatto sì che Miele e Mometti si dedicassero con grande attenzione proprio alla IRCup, cominciata bene con il podio di Piancavallo. Le due successive vittorie hanno quindi indirizzato tutto lo sforzo su questa competizione che è terminata in gloria.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 24 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore