Quantcast

Verbania, Ivan Zucco difenderà in casa la corona tricolore dei pesi supermedi

Mercoledì 28 luglio il pugile locale, campione in carica e imbattuto tra i professionisti, affronterà il siciliano Crivello sul ring allestito al centro eventi "Il Maggiore"

ivan zucco pugilato boxe verbania

Conto alla rovescia a Verbania per la grande serata di pugilato nel corso della quale il campione di casa, Ivan Zucco, difenderà il proprio titolo italiano dei pesi supermedi conquistato lo scorso 16 aprile all’Allianz Cloud di Milano. Mercoledì 28 luglio, sul ring allestito al Centro Eventi “Il Maggiore”, il boxeur piemontese affronterà il siciliano Ignazio Crivello con l’intenzione confermare la corona tricolore della propria categoria.

Zucco, 25 anni, è professionista dal novembre del 2017 e vanta un record immacolato: 13 incontri e altrettante vittorie, 11 delle quali arrivate prima del limite. Una circostanza accaduta anche a Milano in occasione della conquista del titolo (allora vacante) contro Luca Capuano, che era a sua volta imbattuto: al termine del sesto round, Zucco costrinse il rivale al ritiro e per la prima volta si laureò campione d’Italia.

Crivello possiede invece un ruolino meno scintillante, con sette vittorie e sette sconfitte ma non andrà sottovalutato anche perché il siciliano arriva da tre successi consecutivi, l’ultimo dei quali in trasferta contro il maltese Christian Schembri. Il match sarà il clou di una riunione che in origine prevedeva un secondo confronto tricolore, quello per i pesi welter tra Nicholas Esposito ed Emanuele Cavallucci, ma la positività al Covid-19 di Esposito ha annullato il combattimento.

Gli organizzatori – la Opi Since 82 di Alessandro Cherchi affiancata dalla Federazione e da Artmediasport – stanno definendo in questi giorni il resto del programma. Di sicuro saliranno sul ring il peso massimo Oronzo Birardi all’esordio tra i professionisti, il peso piuma Francesco Grandelli e il peso superwelter Cristian Cangialosi. Le immagini dei diversi incontri saranno trasmesse sul canale YouTube della FPI e, almeno per i match più importanti, sul sito Gazzetta.it.

«Voglio ringraziare il sindaco di Verbania, Silvia Marchionini e tutta l’amministrazione comunale che hanno reso possibile organizzare questa manifestazione in questo difficile periodo e Cristiana Livraghi con la Fondazione Centro Eventi Il Maggiore che ci hanno concesso di utilizzare questo bellissimo spazio» spiega Cherchi, manager di lungo corso nel mondo del pugilato. «Siamo felici di essere a Verbania, una bellissima città sul Lago Maggiore ed una piazza in cui la boxe è molto seguita anche grazie al talentuoso Ivan Zucco che è molto popolare tra i suoi concittadini. Abbiamo allestito una riunione di alto livello con un campione d’Italia come Ivan che ha la potenza, la determinazione e la serietà per raggiungere traguardi ancora più importanti».

A sua volta, il sindaco Marchionini spiega: «Siamo felici di ospitare questo importante incontro del nostro Ivan Zucco in una degna cornice come quella dell’arena del Maggiore sulla riva del lago. Un evento sportivo di grande livello che, sicuramente, vedrà la partecipazione di tanti appassionati e sportivi e cittadini del nostro territorio».
La riunione del 28 luglio si terrà all’aperto, nello spazio esterno del “Maggiore”; i biglietti sono in vendita a 35 euro e si possono acquistare presso il ristorante La Taverna del Mago in Viale Giuseppe Azari 94 a Verbania Pallanza (telefono 333-5831604 oppure 323-505444).

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 13 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore