Quantcast

“Riapriamo la frontiera con il Ticino per far rivivere il commercio di confine”

L’appello del senatore leghista Montani. Il problema riguarda Piaggio Valmara e più in generale la fascia al confine con la Svizzera

dogana valico frontiera generiche

“Sì all’apertura delle frontiere agli svizzeri-ticinesi di confine per consentire al commercio di ripartire”. Lo dichiara il senatore della Lega Salvini Enrico Montani, raccogliendo così l’appello che il sindaco di Cannobio Gian Maria Minazzi ha lanciato al presidente della Provincia e al prefetto del Vco.

“Raccolgo e faccio mia la segnalazione di Minazzi – dice Montani – perché una parte dell’economia del Vco è sostenuta dall’indotto dei turisti che provengono dalla vicina Svizzera, per cui la frontiere bloccata di Piaggio Valmara non consente ai nostri commercianti, di Cannobio ma non soltanto, di potersi riprendere dalla mazzata inferta dalla crisi pandemica. E urge intervenire anche perché da oltre confine – sottolinea il parlamentare della Lega Salvini – arrivavano anche gli italiani che vivono nel Canton Ticino e che vorrebbero tornare a fare la spesa da noi.”.

Montani promette, dunque, un suo interessamento alla vicenda

di mariacarla.cebrelli@varesenews.it
Pubblicato il 12 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore