Quantcast

Covid, Gusmeroli scrive al commissario per l’emergenza Arcuri: “Aumentare la disponibilità dei test rapidi”

“Serve anche sbloccare l'omologazione dei test rapidi salivari per utilizzarli agevolmente su larga scala”

La lettera dell’onorevole Alberto Gusmeroli al commissario per l’emergenza Arcuri:

Egregio Dott. Arcuri,

Le scrivo nella mia veste di Vice Sindaco del Comune di Arona e Parlamentare della Repubblica Italiana per parlarLe dell’iniziativa che abbiamo deciso di intraprendere presso la RSA della nostra Città.

Nei giorni scorsi abbiamo ritenuto di acquistare mille test rapidi certificati dello stesso tipo della nostra Asl, per vigilare che gli operatori di struttura non siano soggetti asintomatici allo scopo di tutelarne gli ospiti, che rappresentano la fascia più fragile della popolazione, ma anche per personale in servizio presso il centro diversamente abili e l’asilo nido.
Stante il costo del singolo test comunicatoci dall’Asl territoriale, con la presente Le chiedo di poter intervenire affinché venga dato impulso massimo all’ordine, alla produzione e all’acquisto di questi strumenti di diagnosi in grado di consentirci di svolgere un’attività di prevenzione sull’intero territorio nazionale.

Il Vice Ministro Sileri, in un’intervista di lunedì che Le allego, afferma che è bloccata l’omologazione dei test rapidi salivari. Anche su questo Le chiedo il massimo impegno, visto che tali dispositivi sarebbero utilizzabili agevolmente su larga scala.
Ciò ritenendo la via della prevenzione, nell’ambito dell’emergenza che stiamo vivendo, la strada maestra, nonché l’arma più efficace per fronteggiare questo nemico invisibile.

Confidando in un Suo interessamento in merito, nell’attesa di una risposta, voglia gradire i miei più distinti saluti.

On . Alberto Gusmeroli

Vice Sindaco di Arona Vice Presidente della Commissione Finanze della Camera

di info@ossolanews.it
Pubblicato il 29 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore