Quantcast

Bufera in Forza Italia nel Vco, dimissionario il comitato provinciale

Volano gli stracci tra i responsabili locali e l'onorevole Cristina

Riceviamo e pubblichiamo

In data odierna abbiamo rassegnato le dimissioni dagli incarichi ricoperti all’interno del Coordinamento Provinciale di Forza Italia e dal Movimento. Forza Italia soffre da oltre 3 anni di una grave crisi di consenso e di radicamento nel Paese che l’ha portata dall’essere il partito guida del centrodestra, al terzo partito della coalizione.

La progressiva perdita di consensi e di radicamento territoriale ci aveva indotto a condividere pienamente la linea del Presidente Berlusconi il quale, orami da due anni, ha più volte sottolineato la necessità di aprire Forza Italia alle esperienze delle liste civiche con le quali rafforzarne la connotazione di componente moderata della coalizione di centrodestra. In questo processo, comunque non facile, era stato avviato un percorso, sul nostro territorio, di avvicinamento a Forza Italia di alcune qualificate esperienze civiche che avevano manifestato la volontà di condividere il percorso politico di Forza Italia.

Tuttavia, la forte ostruzione manifestata per settimane dall’On.le Mirella Cristina al percorso di coinvolgimento e di inclusione di queste esperienze civiche ha precluso il buon esito dell’iniziativa. Anzi, I’On.le Cristina, per cercare di affossare definitivamente il progetto, ha pretestuosamente chiesto il commissariamento del Coordinamento Provinciale.

Abbiamo apprezzato le forti attestazioni di stima pervenute dal Coordinatore Regionale On.le Paolo Zangrillo che non ha ravvisato alcun presupposto che giustificasse il commissariamento di Forza Italia (anche in considerazione del fatto che in un anno e mezzo ci siamo dotati di un’organizzazione territoriale prima inesistente, di dipartimenti di Iavoro, di una presenza costante sugli organi di informazione e, non da ultimo, abbiamo organizzato – unico Coordinamento in Piemonte — l’iniziativa pacchi viveri per le famiglie in difficoltà): tuttavia riteniamo che il comportamento della parlamentare locale pregiudichi qualsiasi possibilità di continuare a condividerne il medesimo percorso politico.

Da qui la nostra decisione di Iasciare quella che, per molti di noi e per lunghi anni, è stata la nostra “casa” politica: come detto una decisione non semplice ma, allo stato dei fatti, obbligata, in quanto non intendiamo essere compartecipi deII’inevitabile annichilimento di Forza Italia sul nostro territorio, frutto di incomprensibili individualismi che la situazione complessiva del Movimento non può certo giustificare. Continueremo a Iavorare per il nostro territorio, collocandoci sempre e comunque nell’area moderata e liberale della coalizione di centrodestra.

—-

Massimo MANZINI (Coordinatore Provinciale FI VCO) – Giuseppe MONTI (Sindaco di Premosello Chiovenda) — Pietro MORELLI (Componente Comitato Provinciale) – Cesare MARTINELLA (Componente Comitato Provinciale). Paolo NOCILLA (Consigliere Comunale di Gravellona Toce) — Sergio BALDAN (Componente Comitato Provinciale) — Simone CANTOVA (Componente Comitato Provinciale e Vicesindaco di Pallanzeno) — Rosalba BOLDINI (Componente coordinamento cittadino di Verbania).

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 06 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore