Quantcast

Nuovo istituto Maggia, la Provincia Vco: “Per la doppia sede i soldi ci sono”

Irricevibili le altre proposte contenute nel deocumento votato dall’ultimo consiglio comunale di Stresa

Lo sdoppiamento dell’Istituto Alberghiero Erminio Maggia tra la sede storica in via Albano Mainardi e le elementari Fogazzaro è la soluzione preferita dalla Provincia. In alternativa, ha detto il consigliere delegato all’edilizia scolastica Giandomenico Albertella rispondendo all’interpellanza di Progetto Vco, “siamo disposti a valutare l’utilizzo del Palazzo dei congressi, previa una valutazione degli spazi per verificarne l’adattabilità ad ospitare un istituto scolastico”.

Irricevibili, invece, le altre due proposte contenute nell’ordine del giorno votato dall’ultimo consiglio comunale di Stresa: “I Campetti sono stati bocciati dai tecnici della Regione – ha ribadito Albertella -, il collegio Rosmini è sottoposto ad un vincolo monumentale e richiederebbe lo spostamento del letto di un corso d’acqua sotterraneo. L’utilizzo delle scuole elementari è l’unica soluzione senza vincoli urbanistici e che può essere realizzata nel più breve tempo possibile”. “E’ anche la soluzione per la quale c’è la copertura finanziaria – ha aggiunto Lincio -. Se qualcuno (il comune di Stresa, ndr) vuole insistere sui Campetti, trovi i soldi. I progetti non realizzati sono già costati 1 milione di euro. Il prossimo deve andare a buon fine”.

Oggetto d’interpellanza non era soltanto il Maggia. Progetto Vco chiedeva conto di tutti gli edifici scolastici provinciali. Al Cobianchi c’è un progetto per 6 nuove aule sul quale sono state chieste, e già presentate, integrazioni. Il Cavalieri torna in via Madonna di Campagna: 4 classi nella sede centrale, 6 alla ex scuola d’arti e mestieri “La Carità” che ha cessato l’attività, a 200 metri di distanza. Per l’Istituto Ferrini Franzosini, dove il certificato prevenzione incendi è scaduto dal 2010 è stata presentata è stata presentata la Scia (certificazione inizio attività) e ottenuto la certificazione prevenzione incendi provvisoria fino al 2024. Al liceo Spezia di Domodossola il certificato prevenzione incendi scade nel 2021. Al Marconi è stato presentato il progetto di adeguamento e sono stati assegnati i lavori. Al Gobetti di Omegna c’è tempo fino al 2023 per adeguare l’edificio alla normativa antincendio. Per il Dalla Chiesa il progetto à già stato presentato ed approvato. Per il Maggia è stato presentato il progetto per l’adeguamento del laboratorio ci cucina. Per il Fobelli di Crodo è stata avviata la pratica per il rinnovo del certificato prevenzione incendi.

di redazione@vconews.it
Pubblicato il 22 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore