Quantcast

Al Jrc di Ispra con il plogging si fa sport e si rispetta l’ambiente

Fine settimana all'insegna dell'attività sportiva nata in Svezia ieri - sabato 26 novembre - a Ispra, dove oltre quaranta famiglie, tra lavoratori del JRC e volontari di Legambiente, hanno unito le forze in occasione della "Settimana europea per la raccolta di rifiuti"

Plogging Jrc Ispra

Prendersi cura del proprio corpo e dell’ambiente in un’unica attività, il plogging. Al JRC – Joint Research Centre dell’UE a Ispra – è una doppia missione, nata in collaborazione con Legambiente, quella che rientra tra le iniziative della quattordicesima edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, la campagna di comunicazione della Commissione europea per la promozione di uno stile di vita sostenibile e di una corretta gestione dei rifiuti.

Uno sport, il plogging, che nasce dalla fusione del termine svedese plocka upp (raccogliere) e jogging, e che consiste letteralmente nella raccolta dei rifiuti incontrati durante attività sportive come la corsa, la camminata o il ciclismo e permette quindi di coniugare il benessere psicofisico dato dallo sport con la sensibilizzazione sul tema dei rifiuti.

Ieri – sabato 26 novembre – l’evento organizzato a Ispra dal JRC attraverso – Emas, l’ufficio risorse umane per il JRC, JRC Triathlon club) in collaborazione con Legambiente e l’amministrazione del Comune lacustre, si è svolto durante l’orario di pranzo ed è stato caratterizzato dalla presenza di quattro gruppi diversi di partecipanti dedicati alla corsa, ma anche al ciclismo e alle camminate. Così il territorio isprese è stato ripulito da circa quaranta lavoratori del JRC – con le relative famiglie – e dai volontari di Legambiente, particolarmente attivi nell’ameno Parco del Golfo della Quassa ad Ispra.

I partecipanti si sono poi ritrovati presso il Clubhouse di Ispra per la pesa e la differenziazione rifiuti raccolti e per un’interessante condivisione dell’esperienza ed una discussione sulle iniziative di volontariato in atto sul territorio.

«Ritengo molto importanti le campagne di comunicazione e di sensibilizzazione e coinvolgimento del personale – ha dichiarato Rien Stroosnijder, Ispra Site Manager – Inoltre, per JRC è fondamentale la collaborazione con le autorità, il territorio e le altre associazioni del Paese che ci ospita, quale Legambiente, con la quale abbiamo ormai uno scambio costruttivo pluriennale importante per noi. Ringrazio – conclude – tutti i partecipanti all’evento e auspico che si possa tenere accesa l’attenzione sulle tematiche legate alla sostenibilità ambientale, attraverso iniziative come quella di oggi, ma anche facendosi portavoce di questi valori nella vita di tutti i giorni».

«La collaborazione tra realtà diverse è fondamentale per la salute del territorio – sottolinea Valentina Minazzi vicepresidente Legambiente Lombardia – visto il del successo dell’evento, sarebbe bello poterlo ripetere coinvolgendo un pubblico più vasto».

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 27 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore