Quantcast

La Regione premia il ciclismo: speciale riconoscimento per Alessandro Covi e Stefano Oldani

A Palazzo Lombardia la cerimonia dedicata ai due giovani ciclisti vincitori di una tappa del Giro di Italia ciascuno : il corridore di Busto Garolfo a Genova, il Puma di Taino sulla Marmolada. La vicepresidente del consiglio regionale Brianza "Un esempio per tutti i nostri giovani"

Regione Lombardia - Alessandro Covi e Stefano Oldani

Alessandro Covi di Taino e Stefano Oldani di Busto Garolfo sono i due corridori in attività premiati quest’oggi – martedì 15 novembre – da Regione Lombardia nell’ambito dei riconoscimenti consegnati alle eccellenze del ciclismo nostrano. Un riconoscimento andato, oltre ai due giovani campioni del pedale, anche a un terzo lombardo di grande rilevanza in questo sport, Marco Villa di Abbiategrasso, commissario tecnico della nazionale su pista capace di mietere successi a ripetizione.

Al ventiseiesimo piano del Palazzo della Regione il tecnico e i due ciclisti vincitori della dodicesima (Oldani – Genova) e ventesima (Covi – Marmolada) tappa dell’ultima edizione del Giro di Italia sono stati accolti dal presidente del consiglio regionale Alessandro Fermi, la vicepresidente Francesca Brianza e il consigliere Matteo Piloni (PD) per una breve cerimonia durante la pausa lavori della seduta regionale.

«Alessandro, Stefano e Marco sono tre ‘eccellenze’ lombarde – ha commentato il Presidente Fermi -. Tre storie di successo, tre storie diverse, accomunate però dalla stessa idea di sport: i sacrifici, i durissimi allenamenti e la determinazione, che gli hanno permesso di ottenere risultati straordinari. Tre storie che ci insegnano che il successo, nello sport come nella vita, si può e si deve raggiungere con il lavoro e l’impegno, senza scorciatoie. Alessandro, Stefano e Marco sono un esempio per tutte le ragazze e tutti i ragazzi che si avvicinano ad un’attività sportiva».

Il riconoscimento ad Alessandro Covi e Stefano Oldani è stato proposto dalla vicepresidente del Consiglio Francesca Brianza: «Alessandro e Stefano rappresentano un esempio per i nostri giovani. Lo sport, come dimostrano i loro successi, è una grande occasione di crescita perché insegna valori positivi come il rispetto delle regole e degli avversari, l’impegno e il sacrificio. Valori fondamentali anche nella vita di ogni giorno”.

In rappresentanza di Taino, con il primo cittadino Stefano Ghiringhelli impegnato a Varese in occasione della visita del Presidente Mattarella, il vicesindaco Dario Baglioni, che ha sottolineato come «il ciclismo abbia forgiato molti ragazzi lombardi e come il Varesotto sia anche terra di grandi campioni, oltre che di appassionati». A partire dal famoso muro in pavé del Comune sulle colline del Lago Maggiore: la Tainenberg, salita acciottolata dove da ragazzo si è allenato molte volte il Puma di Taino, lo scorso weekend impegnato in una speciale pedalata per le vie del suo paese.

«Per entrambi è stata una bellissima stagione che oggi ci vede impegnati qui a Milano per ricevere un importante riconoscimento – concludono Covi e Oldani, rivali in pista ma amici con un passato in Colpack nella vita di tutti i giorni -. Dei ringraziamenti speciali vanno a Marco Villa, che per tutti i corridori italiani è un esempio di professionalità: è stato lui che su pista ci ha formato come ragazzi e ci ha dato una mano per arrivare dove siamo ora. Un tecnico capace di creare un gruppo con un unico obiettivo anche tra professionisti di squadre differenti. In questi anni è sotto gli occhi di tutti quello che è stato in grado di fare».

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 15 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore