Quantcast

Volontari del Parco del Ticino e Polizia Locale di Sesto Calende alleati per i controlli sulle acque

La pilotina con due volontari e due agenti svolge regolarmente un servizio tra il lago e il fiume, anche in collaborazione con la Guardia Costiera. Sequestrata moto d'acqua senza assicurazione

Volontari Parco del Ticino e Polizia Locale: controlli sulle acque a Sesto Calende

Ci sono anche i Volontari del Parco del Ticino e gli agenti della Polizia Locale di Sesto Calende nella folta schiera di persone che a vario titolo stanno collaborando per la sicurezza delle nostre acque in questa estate torrida del 2022.

Galleria fotografica

Volontari Parco del Ticino e Polizia Locale: controlli sulle acque a Sesto Calende 4 di 5

I volontari del parco, distaccamento di Sesto Calende, sono dotati di una pilotina con la quale effettuano servizio in un’area che va dai confini con Angera sul Lago Maggiore (a Nord) sino alla diga della Miorina sul fiume Ticino (a sud), in stretto contatto con le unità della Guardia Costiera che possono – in caso di emergenza – autorizzare interventi anche oltre questi confini.

L’attività congiunta – a bordo dell’imbarcazione prendono posto ogni volta due volontari e altrettanti agenti di PL – viene svolta due o tre giorni a settimana, è intensificata in corrispondenza dei weekend e prevede una serie di servizi di controlli, di protezione civile ed ecologica sulle acque di fiume e lago. I controlli sono sia di natura informativa, sia sanzionatoria grazie appunto alla presenza del personale di polizia locale.

Tra le attività consuete ci sono quella del controllo delle spiagge in caso di fuochi a terra, del controllo dei divieto di accesso e di scarico dei rifiuti ma anche un eventuale soccorso in acqua in caso di emergenza o di traino di imbarcazioni in difficoltà. Proprio nello scorso weekend, per esempio, la pilotina dei volontari ha svolto questo servizio, rimorchiando in porto un grosso scafo con avarie al motore.

In tutto, nel fine settimana sono state controllate 35 persone e 20 imbarcazioni con anche l’alcol test (due persone trovate al limite del consentito alla mattina) e sono state elevati verbali in violazione delle norme sul moto ondoso e per mancanza di documenti. Il caso più eclatante è stato però una moto d’acqua trovata priva di assicurazione obbligatoria: per questo motivo è stata sequestrata e ha portato a una sanzione di 742 euro.

“Moto d’acqua e piccole barche hanno il divieto di navigare dal ponte di Sesto alla spiaggia della Melissa – ricordano i volontari del Parco – Proprio le piccole imbarcazioni sono quelle che causano il maggior numero di problemi perché si possono utilizzare senza patente nautica (quelle lunghe meno di 10 metri e con scafo con potenza inferiore a 40,8 cavalli): spesso però chi le conduce non è a conoscenza delle regole e non ha esperienza di questo genere”. Per questo la pilotina svolge controlli a campione sui documenti necessari e l’assicurazione oltre a quelli sul numero degli occupanti e sulla velocità da tenere.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 25 Luglio 2022
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Volontari Parco del Ticino e Polizia Locale: controlli sulle acque a Sesto Calende 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore