Quantcast

Dalla Comunità Montana arrivano 400mila euro contro il dissesto

I contribuiti saranno erogati in forma diretta a cinque Comuni. Castoldi: “Agire per salvaguardare a monte i centri abitati”

valli del verbano

Oltre 400 mila euro contro il dissesto dalla Comunità Montana Valli del Verbano. I contribuiti saranno erogati in forma diretta a cinque Comuni. Castoldi: “Agire per salvaguardare a monte i centri abitati. L’impegno di Comunità Montana Valli del Verbano contro il dissesto idrogeologico prosegue e assume maggior vigore con l’erogazione di una serie di contributi dei quali beneficeranno alcuni Comuni dell’Alto Verbano.

Uno dei problemi più sentiti degli ultimi anni e legato al cambiamento climatico, è da tempo nella lista delle priorità per l’ente con sede in via Asmara a Luino. Nei piani futuri, saranno erogati in forma diretta oltre 400 mila euro che serviranno per intervenire sulle criticità territoriali di cinque municipi ma, anche e soprattutto, per lavori di manutenzione ad impegno ciclico che dovranno portare ad una effettiva messa in sicurezza del territorio.

Per il Comune di Cittiglio è stato deliberato un finanziamento di 250.000 mila euro che servirà al proseguo dei lavori messi in atto ad inizio anno e l’avvio di un intervento alla pista tagliafuoco di Vararo. 120 mila euro sarà invece il contributo che riceverà Orino per vari interventi contro il dissesto idrogeologico. Dodicimila euro andranno a Gemonio mentre per Curiglia saranno stanziati 20 mila euro impiegati in un progetto di quarantamila euro volto alla sistemazione e messa in sicurezza del versante sulla strada che collega l’abitato a Dumenza, l’unica via d’accesso al paese della Veddasca.

“Queste risorse hanno una grande importanza”, commenta Simone Castoldi, presidente di Comunità Montana Valli del Verbano. “Andranno a supportare interventi voluti proprio per salvaguardare a monte gli abitati interessati. Il nostro impegno è evitare quello che è capitato recentemente a Casalzuigno. La settimana scorsa ci siamo riuniti anche con il Prefetto, dal tavolo di lavoro è emerso come importante imperativo quello della prevenzione”. 

E proprio su Casalzuigno, due settimane fa teatro di allagamenti e dissesti, Comunità Montana ha già pronte altre risorse da usare per una serie di lavori che implementeranno quanto fatto con tempestività dopo i recenti disagi. Infine, oltre ad interventi diretti e indirizzati a prevenire il dissesto idrogeologico, l’ente montano è al lavoro per portare a compimento altre opere finanziate da bandi istituzionali e di erogazione privata. 

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 25 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore