Quantcast

Lago troppo basso, sospesi gli attracchi della Navigazione a Ranco, Ispra e Porto Valtravaglia

L'azienda: “Scelta cautelativa, le nostre imbarcazioni potrebbero ritrovarsi in situazione di pericolo". Confermata la soglia d'imbarco fra Laveno e Intra per mezzi non superiori ai 200 quintali

traghetto Laveno - foto di marco soletti

A causa dell’aggravarsi del periodo di siccità e del calo delle acque del lago, Navigazione Lago Maggiore ha momentaneamente sospeso l’attracco di alcuni scali, in cui il basso livello potrebbe causare l’incaglio delle imbarcazioni.

La sospensione temporanea delle corse presso gli scali di Ranco, Ispra e Porto Valtravaglia verrà ristabilita al variare delle condizioni idrometriche delle acque del lago.

Inoltre per i collegamenti traghetto tra le sponde di Intra e Laveno è stata ridotta la portata a pieno carico degli automezzi ammessi a bordo fino a un max di 200q.li.

Il Direttore di Esercizio il Dott. Riccardo Russo afferma: «Monitoriamo costantemente il livello del lago, la sospensione di alcuni scali è una scelta cautelativa in quanto le nostre imbarcazioni potrebbero ritrovarsi in situazione di pericolo per secche o scogli affioranti. La tutela della sicurezza a bordo dei nostri passeggeri è una condizione necessaria a garanzia di un servizio sicuro ed efficiente, ci auguriamo al più presto di poter ristabilire il servizio presso gli scali attualmente sospesi».

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 24 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore