Quantcast

Da Maccagno a Cittiglio arrivano i fondi per contrastare il dissesto idrogeologico, Comunità Montana ringrazia

Il presidente Castoldi: “La concretezza della Regione fondamentale per il nostro territorio”

Sulla frana di Orascio, la frazione è ancora isolata

Regione Lombardia ha stanziato 150 milioni di euro per contenere il rischio idrogeologico e, per la provincia di Varese, i fondi ammontano a 13.082.500 euro. Ne beneficeranno anche sei Comuni facenti parte della Comunità Montana Valli del Verbano che potranno quindi realizzare interventi urgenti per la messa in sicurezza delle zone montane. L’obiettivo è quello di prevenire situazioni di pericolo come frane e smottamenti mediante lavori di contenimento ma anche mettere in atto una efficace pulizia degli alvei fluviali e dei versanti montani in modo da prevenire piene, discesa a valle dei detriti e frane.

Soddisfazione da parte di Simone Castoldi, presidente dell’ente montano: «La concretezza della Regione è stata ancora una volta fondamentale per il nostro territorio. Il dissesto idrogeologico è uno dei principali problemi che affligge l’Alto Varesotto. Sono certo che con questo finanziamento i Comuni potranno beneficiare di interventi efficaci là dove è necessario».

Nello specifico, i fondi destinati ai Municipi di Comunità Montana ammontano a circa 3.500.000 euro e prevedono opere per la messa in sicurezza di casello sorgivo e di tubazioni fuori terra della sorgente Cariola a Casalzuigno; lavori di sistemazione idraulica e contenimento del versante in frana del Monte Sasso del Ferro a difesa dell’abitato in località Ghetto a Cittiglio; opere di regimazione idraulica e idrogeologica sul fiume Giona a monte dell’abitato di Maccagno con Pino e Veddasca; interventi di completamento di regimazione idraulica del torrente Gesone e, in fine, opere di contenimento fluviale nei comuni di Azzio ed Orino.

«Anche se in questi mesi ha piovuto pochissimo, dobbiamo agire affinché il maltempo e le ormai frequenti ‘bombe d’acqua’ non possano causare gravi danni ma, soprattutto, non diventino un pericolo per i cittadini», termina Castoldi.

«Le opere hanno come oggetto interventi al territorio ma il fine ultimo e bene primario è la sicurezza dei cittadini. Per questo voglio ringraziare i consiglieri regionali Francesca Brianza, Emanuele Monti, Giacomo Cosentino, l’assessore Pietro Foroni e soprattutto il governatore Attilio Fontana per aver reso operative queste politiche e, ancora una volta, per aver dimostrato nei fatti il loro impegno verso Comunità Montana Valli del Verbano».

di redazione@verbanonews.it
Pubblicato il 15 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore