Quantcast

A Maccagno un viaggio “Dentro la tasca di Giorgio Perlasca” per il Giorno della Memoria

Lo organizza il Comune di Maccagno in collaborazione con "Progetto Zattera". Il racconto di storie importanti porterà i presenti alla scoperta delle vicende dei cittadini ungheresi di religione ebraica

Il Giorno della Memoria

In occasione del Giorno della Memoria, 27 gennaio, il Comune di Maccagno con Pino e Veddasca in collaborazione con “Progetto Zattera” organizza, alle ore 18:00 presso il Punto d’Incontro di Maccagno (in via Pietro Valsecchi 21-complesso Auditorium), uno “spettacolo” dal titolo “Dentro la tasca di Giorgio Perlasca”. 

Martin Stigol di “Progetto Zattera”, attraverso il racconto della vita di Perlasca, un eroe italiano senza armi ne fucili, cercherà di far intraprendere ai presenti un viaggio interiore alla scoperta del geme del pregiudizio.

Storie importanti e riletture sui temi dell’emarginazione porteranno, inoltre, alla scoperta della storia europea: in particolare delle vicende dei cittadini ungheresi di religione ebraica, salvati con la complicità di Giorgio Perlasca.  A questo seguirà l’intervento del professor Giovanni Petrotta, dell’Anpi Luino.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti e nel rispetto delle disposizioni di Legge in vigore. Per ulteriori informazioni http://www.comune.maccagno.va.it/cultura/eventi, oppure consultare la pagina Facebook: Punto d’Incontro Maccagno  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Foto

A Maccagno un viaggio “Dentro la tasca di Giorgio Perlasca” per il Giorno della Memoria 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore