Quantcast

Dalla Regione 430 mila euro per la riattivazione della teleferica di Monteviasco

In più 350 mila euro per la riqualificazione di diverse strade agro-silvo-pastorali nei comuni di Maccagno, Porto Valtravaglia, Castelveccana, Brenta e Casalzuigno (350 mila euro)

Monteviasco nella neve

Il Consiglio Regionale ha approvato un ordine del giorno che stanzia 780 mila euro per la manutenzione straordinaria e riattivazione della teleferica Curiglia – Monteviasco (430 mila euro) e la riqualificazione di diverse strade agro-silvo-pastorali nei comuni di Maccagno, Porto Valtravaglia, Castelveccana, Brenta e Casalzuigno (350 mila euro).

Esprime grande soddisfazione la Vicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia Francesca Brianza che ha proposto all’aula l’assegnazione dei fondi.

«Con queste risorse -commenta Brianza – sarà possibile riattivare la teleferica per il trasporto merci e materiali, unico modo per servire il paese di Monteviasco e per far vivere la comunità e le sue attività commerciali. Queste risorse sono fondamentali per uno sviluppo economico e turistico di questo borgo che non è raggiungibile tramite strade carrabili ma solo attraverso una ripida mulattiera. Un’opera che darà rilancio all’intera valle e donerà nuovo splendore a Monteviasco autentico gioiello della valle Dumentina».

«Altrettanto fondamentali sono le risorse economiche destinate alla riapertura delle strade agro-silvo-pastorali bloccate a causa delle calamità naturali. Questi interventi risultano cruciali per l’accessibilità, notoriamente molto critica, di diverse aree montane».

Sul tema è intervenuto anche il Presidente della Comunità Montana Valli del Verbano Simone Castoldi: «La percorribilità di queste strade mette in condizione il territorio di riavviare le produzioni agricole e boschive molto diffuse in queste aree. L’accesso a queste vie risulta altresì estremamente importante per quanto riguarda la sicurezza in quanto unico collegamento utilizzabile in caso di incendio boschivo o altre calamità».

«Questi fondi -conclude Brianza- sono frutto di una ripartizione di risorse scaturite dalla manovra di bilancio regionale 2022-2024 approvata dal Consiglio Regionale e che in sostanza aggiunge un ulteriore miliardo di euro al Piano Lombardia per il finanziamento di investimenti infrastrutturali sul territorio lombardo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore