Quantcast

Tragedia del Mottarone, Gabriele Tadini torna libero dopo sei mesi ai domiciliari

A decidere di revocare la misura, trascorsi i termini previsti, è stato il gip di Verbania

Rimozione cabina mottarone

È tornato libero, dopo la scadenza dei termini previsti, Gabriele Tadini. L’uomo era il caposervizio della “Ferrovie del Mottarone”, la società che gestiva la funivia, dove è avvenuta la tragedia del maggio scorso costata la vita 14 persone.

Tadini, è l’unico degli indagati ad essere agli arresti domiciliari. A decidere di revocare la misura nei confronti di Gabriele Tadini, dopo essere trascorsi i 6 mesi dell’arresto, è stato il gip di Verbania Elena Ceriotti.

Attualmente le indagini proseguono per ricostruire ed accertare le cause che hanno portato al distaccamento della cabina della funivia.

 

 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore