Quantcast

Avis, il “Sole d’Oro” quest’anno a Tito Dell’Arciprete

Il riconoscimento all'attuale vicepresidente e per moltissimi anni Presidente della Sezione Comunale di Luino dell’AVIS

varie

Il Covid non ferma il Sole d’Oro, la benemerenza che il “CSV – Centro di Servizio per il Volontariato dell’Insubria” consegna ogni anno ai volontari che si sono particolarmente distinti nella promozione della cultura del dono e della solidarietà, giunto alla XXIma edizione.

Quest’anno la cerimonia si svolgerà in streaming sabato 5 dicembre prossimo, in occasione della “Giornata mondiale del volontariato”. Sarà un’occasione importante per portare all’attenzione di tutti il valore della solidarietà nelle comunità locali.
L’evento potrà essere seguito, dalle ore 10.00 alle 11.30, utilizzando il link disponibile sulla pagina FB e sul sito di CSV Insubria.

Lo scorso anno era stato premiato con il Sole d’Oro Pierfrancesco Buchi, Presidente del Comitato di Luino e Valli della Croce Rossa Italiana, e consegnato l’attestato di “Menzione d’Onore” al coordinatore del gruppo Giovani della Croce Rossa Luino, Sebastian Ballardin di Germignaga, quale segno di stima, per l’impegno nelle attività di volontariato sul territorio ed il coinvolgimento delle nuove generazioni.

Anche quest’anno il CSV Insubria riconosce i meriti delle tante persone che si dedicano al volontariato nel territorio luinese. Infatti, tra i 16 premiati (5 della Provincia di Varese e 5 di Como, 4 della categoria giovani, tra i 16 e i 25 anni, e 2 riconoscimenti ad associazioni per specifici progetti) figura il dottor Tito Dell’Arciprete, attuale Vicepresidente e per moltissimi anni Presidente della Sezione Comunale di Luino dell’AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue).

Tra le tante iniziative promosse e sostenute dal dottor Dell’Arciprete nell’ambito delle iniziative dell’ AVIS, in collaborazione con le istituzioni e con altre associazioni, si distingue il progetto, avviato da oltre vent’anni, di collaborazione con le scuole, che prevede incontri con gli studenti delle scuole primarie e delle secondarie di primo e secondo grado, al fine di far conoscere l’importanza di donare il sangue e di trasmettere valori importanti e diffondere la cultura della solidarietà.

I risultati di questo progetto, seguito da Tito Dell’Arciprete con dedizione e impegno e riuscendo a coinvolgere tutti i Consiglieri AVIS, è il numero sempre crescente di ragazzi che si rendono disponibili per la donazione di sangue, offrendo “qualcosa di loro” per aiutare gli altri e contribuendo a diffondere il grande messaggio di solidarietà dell’AVIS e di tutte le associazioni di volontariato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore