Quanti posti occupare sui treni? Regione e governo hanno idee diverse

Da oggi in Lombardia si possono occupare tutti i posti ma il Ministero della Salute ordina di mantenere il distanziamento. Regione Lombardia: "Ci confronteremo ma nel frattempo confermiamo la nostra ordinanza"

Treno trenord coronavirus

Tutti i posti occupati o ancora con le limitazioni? È il quesito che riguarda il trasporto pubblico locale dopo che il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato una sua ordinanza per mantenere il distanziamento sociale sui treni e che sta causando qualche conflitto con le disposizioni regionali, non ultima quella in vigore da oggi in Lombardia.

«È giusto che sui treni restino in vigore le regole di sicurezza applicate finora -ha scritto Speranza su Facebook nel presentare l’ordinanza firmata poco prima-. Non possiamo permetterci di abbassare il livello di attenzione e cautela. Per questo ho firmato un’ordinanza che ribadisce che in tutti i luoghi chiusi, aperti al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, è e resta obbligatorio sia il distanziamento di almeno un metro che l’obbligo delle mascherine. Questi sono i due principi essenziali che, assieme al lavaggio frequente delle mani, dobbiamo conservare nella fase di convivenza con il virus».

Una decisione che, appunto, va in contrasto con quella in vigore dall’1 agosto in Lombardia. Per questo la Regione ha diffuso una nota nella quale si spiega che -per ora- rimarrà in vigore la norma decisa a Milano.

“In relazione all’ordinanza firmata ieri dal presidente della Regione Lombardia e in vigore da oggi -si legge in una nota- per quanto riguarda il trasporto pubblico locale alla luce della nuova ordinanza emanata in data odierna dal ministro della Salute Regione Lombardia, in attesa di valutare in maniera specifica e puntuale i contenuti di quanto previsto dalla nuova disposizione ministeriale e nell’ottica di un proficuo confronto da avviare in tempi rapidissimi con il Governo e con la Conferenza delle Regioni, conferma la propria ordinanza”.

Secondo il governo lombardo “le decisioni assunte ieri dalla Regione oltre a essere in linea con i risultati dei dati sanitari relativi alla Lombardia delle ultime settimane, puntano a un allineamento con quanto già posto in essere da tempo, in materia di trasporto pubblico locale, da Regioni confinanti con la Lombardia. Il tutto anche in un’ottica di dare la possibilita’, a chi gestisce il trasporto pubblico locale, di programmare e ‘sperimentare’ nuove azioni in vista della ripresa dell’attivita’ scolastica di settembre. Si ricorda, infine – conclude la Nota – che in Lombardia per l’accesso al trasporto pubblico locale e’ sempre obbligatorio indossare la mascherina o indumenti idonei a coprire naso e bocca”.

Nuova ordinanza della Regione Lombardia: si possono occupare tutti i posti sui mezzi pubblici

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore