Quantcast

“MIN parli e dica quel che non va: abbandonare l’aula non serve”

L'opposizione del Gruppo Consiliare "Luino Futura" interviene dopo l'abbandono dell'assemblea cittadina da parte dei due consiglieri

 Riceviamo e pubblichiamo

comune di luinoSpettabile redazione, ci riferiamo al comunicato stampa pubblicato il 26 febbraio sulla vostra testata e relativo all’abbandono della seduta del Consiglio Comunale di Luino dello scorso 25 febbraio, da parte dei Consiglieri del MIN Pietro Agostinelli e Vittorio Sarchi.
Con tutto il rispetto per le reciproche posizioni e convinzioni, crediamo che i due Consiglieri debbano chiarire le loro sofferte dinamiche all’interno della maggioranza di cui, fino a prova contraria, fanno ancora parte.
Le opposizioni possono allibire, dispiacersi o meno, ma non possono fare altro che prendere atto delle difficoltà relazionali tra il gruppo MIN e la maggioranza, difficoltà che apportano problemi al lavoro consiliare al quale tutti siamo chiamati, maggioranza e opposizione..
Nella seduta consiliare del 25 febbraio scorso, infatti, le opposizioni non si sono fatte "stancamente" i fatti propri, ma si sono dedicate, fino a tarda notte, alla trattazione di argomenti all’ordine del giorno della massimaimportanza per la nostra Città e per i nostri concittadini, tra cui Regolamenti, Convenzioni e una mozione che impegna il Sindaco e la Giunta a porre in atto azioni di prevenzione alla violenza contro le donne, dunque importanti documenti e scelte che orienteranno per anni la Città .
Proprio in questa Sede istituzionale, a nostro giudizio, i colleghi Consiglieri del gruppo MIN avrebbero potuto e dovuto esprimere, con coerente convinzione, la loro azione di opposizione, azione che, peraltro, considerano l’unica di tutto il "panorama" consiliare, quindi, a maggior ragione, indispensabile.

Sul "come" si faccia opposizione, ciascun Consigliere e Gruppo ha le sue convinzioni, interviene e si pone nei modi che più ritiene idonei al caso e al reciproco rispetto, ma disquisire di questo argomento richiede tempi lunghi e sedi più opportune.

L’abbandono del lavoro comune in sede consiliare, riteniamo che non abbia giovato a nessuno, tantomeno alla Città e ai nostri concittadini.

Rosaria Torri
Ivan Martinelli
Antonino Fernando Baratta
Enrica Nogara
Gruppo Consiliare "Luino Futura"

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 Marzo 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore