Quantcast

Mario Brunello è il nuovo direttore artistico del Festival di Stresa

Il presidente dell’associazione Settimane musicali Giancarlo Belloni saluta e ringrazia il maestro Noseda per il lavoro svolto in tutti questi anni

mario brunello

Dopo vent’anni la direzione artistica del Festival di Stresa cambia. Mario Brunello è il nuovo direttore artistico della rassegna. L’associazione Settimane musicali e il suo presidente Giancarlo Belloni salutano e ringraziano il maestro Noseda per il lavoro svolto in tutti questi anni ed accolgono il maestro Brunello con l’augurio di poter svolgere insieme un percorso lungo e fruttuoso.

Mario Brunello è un musicista dotato di una libertà espressiva rara. A suo agio come solista, così come nella musica da camera e nei progetti artistici più innovativi, Brunello è stato elogiato da Gramophone per il suo “spirito eccezionale” e descritto come “intenso e appassionato” da The Strad. Brunello viene proiettato sulla scena internazionale nel 1986, divenendo il primo e unico italiano a vincere il Concorso Čaikovskij di Mosca.

Da allora Brunello ha suonato con i più importanti direttori tra i quali Antonio Pappano, Valery Gergiev, Riccardo Chailly, Claudio Abbado, Ton Koopman, Riccardo Muti, Myung-Whun Chung e Seiji Ozawa e con molte prestigiose orchestre tra cui la London Symphony, la Philadelphia Orchestra, la NHK Symphony Tokyo, la Filarmonica della Scala e l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Nell’ambito cameristico Brunello ha coltivato stimolanti collaborazioni con autorevoli personalità tra cui Gidon Kremer, Yuri Bashmet, Martha Argerich, Andrea Lucchesini, Giuliano Carmignola, Frank Peter Zimmermann, Isabelle Faust, Maurizio Pollini e il Quartetto Borodin.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore