Quantcast

Covid, Borghi (PD): Il presidente del Consiglio di stato ticinese si scusi con gli italiani

Norman Gobbi avrebbe pronunciato una frase sprezzante nei confronti dei cittadini italiani a margine di un'intervista televisiva

Una frase fuori onda sprezzante e molto discutibile nei riguardi dei cittadini italiani che sta creando inevitabili polemiche. L’avrebbe pronunciata nei giorni scorsi Norman Gobbi, responsabile del Dipartimento delle Istituzioni del Governo Ticinese. Sulla questione è intervenuto anche il deputato ossolano Enrico Borghi.

“In questo momento di grande tensione sociale e di difficoltà diffuse a causa della pandemia, di tutto c’è bisogno tranne di alimentare polemiche e alzare il livello della tensione. Per questo il Presidente del Consiglio di Stato, Norman Gobbi, farebbe bene a porgere le sue scuse nei confronti degli Italiani per la infelice frase ‘dal sen fuggita’ a margine di una intervista televisiva. I lavoratori italiani ogni giorno varcano la frontiera per assicurare l’erogazione di servizi essenziali alla comunità elvetica e ticinese, in particolare nel delicatissimo settore della sanità, e si meritano tutto il rispetto che gli è dovuto da parte di tutte le autorità competenti, e certamente non aiuta a nessuno l’innalzamento di inutili tensioni di stampo nazionalistico”. Così il deputato e membro della presidenza Pd a Montecitorio.

di info@ossolanews.it
Pubblicato il 12 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore