Tir che procede a zig zag semina panico sull'Autostrada, dopo lungo inseguimento fermato dalla Polstrada

a26 -

BORGO TICINO - Ubriaco, alla guida di un Tir, un autotrasportatore lituano, ieri sera, ha seminato il panico sulla bretella che collega l'Autolaghi con l'Autotrafori. Era un momento di traffico decisamente intenso e il conducente dell'autoarticolato, che trasportava carne, procedeva a zig zag.
A fermarne la pericolosa corsa, sono stati gli uomini della Polstrada di Roamgnano Sesia
che lo hanno inseguito a tutta velocità per circa 15 chilometri fermandolo all'altezza del chilometro 17+200, nel territorio di Borgo Ticino. Raggiunto dalla pattuglia, il camionista è stato sottoposto all'etilometro facendo registrare un valore superiore a due, ovvero oltre quattro volte il limite massimo consentito. L'uomo, che ha 55 anni, è stato denunciato a piede libero; gli è anche stata ritirata la patente. Molte, nel frattempo, le segnalazioni giunte al centralino del comando sesiano da parte di automobilisti spaventati.

Sempre a Borgo Ticino, al km 18 della diramazione Gallarate-Gattico, la polstrada di Romagnano ha sorpreso anche un 28enne di Potenza, alla guida di una Fiat Idea, in stato di ebbrezza. Anche quest'ultimo è stato deferito in stato di libertà e gli è stata ritirata la patente in quanto è risultato positivo all'alcol test con 1.44 g/l.

Redazione On Line
Ricerca in corso...