Slow Food va a Villa Olimpia: appuntamenti col gusto e la cultura gastronomica

Venerdì 16 il primo evento conviviale

Verbania -

VERBANIA -  La Condotta Slow Food Lago Maggiore e Verbano, da quest'inverno, avrà  la sua sede sociale presso Villa Olimpia a Pallanza.

In accordo con la  Cooperativa Divieto di Sosta, che gestisce lo spazio, verranno realizzati eventi e iniziative con l’obiettivo comune di promuovere la cultura del cibo e dell’agricoltura sostenibile, della salvaguardia dell’ambiente e della convivialità.

Buono, pulito e giusto sono le parole chiave dello spirito Slow e sono pienamente condivise dalla Cooperativa!

Villa Olimpia  non vuole essere solamente ristorante, ma si propone anche come contesto aperto alla comunità locale per attività culturali e sociali.

Stiamo preparando insieme un interessante calendario di appuntamenti!

Il primo  è previsto per  venerdì 16 febbraio 2018.

Chef Alessandro Lamorte e maitre Michel Le Duc guideranno gli allievi del progetto Be My Chef nel preparare e servire un menu pensato per valorizzare la stagionalità, attraverso l'utilizzo di prodotti locali di qualità. I giovani partecipanti al corso di formazione provengono da Pakistan, Costa d'Avorio, Senegal e Nigeria.

La cena si aprirà con una zuppa prealpina: sarà preparata con verdure di stagione, provenienti in gran parte da orti locali.

Il piatto forte sarà costituito da una polenta (mais coltivato in Ossola) accompagnata da una fonduta di formaggio di montagna e dalle prime erbe spontanee che faranno capolino nei nostri prati.

Una mela al vino rosso, cotta al forno, sarà il dessert che rievocherà antichi sapori, quelli di quando una stufa a legna occupava il posto d'onore in ogni cucina.

Piatti semplici, ispirati alle tradizioni del territorio, ma rivisitati dal tocco di uno chef che sta magistralmente guidando alla scoperta della nostra cucina un gruppo di giovani provenienti da culture tanto diverse e lontane.

Gli ospiti  di questa serata particolare  sosterranno un progetto di formazione e integrazione, portato avanti dalle Cooperative Divieto di Sosta e Xenia. Nello stesso tempo si avrà l'occasione di poter conoscere meglio i principi ispiratori di Slow Food.

La donazione minima a sostegno del progetto è di 15 €.

La prenotazione è obbligatoria, entro giovedì 15 febbraio alle 14, telefonando al 345 1148715.

Gli ospiti sono attesi tra le 19.30 e le 20.00. (C.S)

Ricerca in corso...