Rubano i cellulari del marito a Gravellona, lei insegue il ladro e lo fa arrestare, a Verbania

Verbania -

Il grande spirito d’iniziativa della derubata, rende possibile la cattura del ladro. E’ accaduto ieri, nella tarda mattinata. Il movimento era stato lesto; l’uomo si era introdotto nel camerino dell’OVS  di Gravellona Toce, e, intascati i cellulari, si era dato alla fuga.
La moglie del derubato, però, accortasi di quanto era accaduto, si era lanciata in un inseguimento che non si era concluso nemmeno quando il ladro era salito a bordo di uno dei bus del servizio pubblico cittadino.
Dalla sua auto, aveva visto l’uomo scendere alla fermata dell’imbarcadero, a Verbania: a quel punto, aveva chiamato la sala operativa della Polizia raccontando del furto subito e segnalando la posizione del reo.
Gli uomini della Volante dopo un po’ hanno rintracciato il sospetto seduto ad una panchina del lungolago di Corso Mameli.
L’uomo A.E.A., 34enne cittadino marocchino, residente a Verbania, ha ammesso di avere compiuto il furto e quindi è stato accompagnato in Questura per gli ulteriori accertamenti al termine dei quali è stato deferito in stato di libertà per il reato di furto aggravato.
La refurtiva, un Samsung S6 e un terminale della Nokia, è stata restituita al legittimo proprietario.

Redazione On Line
Ricerca in corso...