Movicentro: il punto sui lavori

Verbania -

VERBANIA - A che punto sono i lavori per il Movicentro? Riaperto lo scorso 4 luglio dopo 6 anni di “abbandono”, il cantiere sulla carta doveva durare 180 giorni, i lavori sono in corso, ma per essere completati si attende che Trenitalia provveda ad alzare il binario 3, dopodiché sarà questione di pochi mesi e il primo lotto (1milione 232mila euro),sarà completato. Si dovrebbe poi passare subito - tempi burocratici permettendo -  al secondo lotto, quello che prevede anche la realizzazione del parcheggio e che sarà finanziato coi fondi del Bando periferie per una cifra superiore ai 2 milioni di euro. Entro la fine dell’anno, a Roma dovrebbe esserci la firma che assegna di fondi a Verbania (8milioni) e ad altri 95 capoluoghi di provincia.
La situazione Movicentro è stato uno dei punti sui quali l’assessore Laura Sau, ha relazionato durante l’incontro pubblico che si è svolto sabato ad Arona e che ha ufficializzato la nascita di quella Associazione dei sindaci dei comuni posti sulla tratta Milano - Arona, nata affinchè gli amministratori locali si presentino uniti, e dunque più forti, nel momento in cui ci sarà da trattare con le Regioni, con Trenord, Trenitalia e con Rete Ferroviaria Italiana. Sau assicura che porterà le istanze dell’associazione al prossimo incontro dell’Agenzia regionale della Mobilità, la settimana prossima. Al momento una messa a conoscenza che serve a ribadire come i problemi della tratta siano gli stessi da anni: ritardi, scarsa pulizia dei vagoni, qualità del materiale rotabile, le vibrazioni prodotte dai treni merci sugli edifici a ridosso della ferrovia.   
 

Antonella Durazzo
Ricerca in corso...